Cerca

Caratteristiche

  • Moderatamente difficile.
  • - 3.00h per la sola salita
    - 5.30h ca. complessivamente.
  • totale salita 1000mt ca.
  • rifugio Prati di Croda Rossa
  • 0474-710372
  • STAMPA
  • versione PDF
  • Seguici su Facebook

Media valutazioni

Difficoltà tecniche 1.8
Esposizione 1.6
Varietà passaggi 2.2
Impegno fisico 2.7
Interesse paesaggistico 4
Numero votazioni 16
VALUTAZIONE DELLA FERRATA GOOGLE.MAPS

Via Ferrata ai COSTONI di CRODA ROSSA

CIMA CRODA ROSSA

segnalata da DAVIDE ONOFRI

\

PERCORSO STRADALE

\

AVVICINAMENTO

Da Bagni di Moso saliamo in funivia sino ai Prati di Croda Rossa ove sorge l’omonimo rifugio (1925mt). Da qui possiamo osservare l’imponente cima; notiamo al di sotto della vetta il grande catino, innevato fino a estate inoltrata,attraverso il quale passa la nostra via. Il sentiero sale ora attraverso gli erti spuntoni rocciosi che caratterizzano il Costone di Croda Rossa sino a portarsi alla base del ripido gradino roccioso sotto la conca innevata.

LA FERRATA

Una serie di scale metalliche ci consentono di guadagnare rapidamente quota. La prima è la più ripida ed esposta (attenzione all’eventuale caduta di sassi);ne seguono altre più brevi sino alla conca parzialmente innevata. La rimontiamo prima su facili ghiaioni,quindi su roccette (funi metalliche) sino ad una stretta forcella. Procediamo a tornanti con poche difficoltà sino a un’ampia terrazza ghiaiosa con resti di baraccamenti in legno della prima guerra mondiale (circa 2650mt). Senza lasciarci fuorviare dalle tracce a sinistra,procediamo davanti a noi in breve discesa e in lieve esposizione sulla destra (non attrezzato).Poco oltre saliamo a sinistra transitando presso altri trinceramenti (2700mt).Qui si apre uno splendido panorama soprattutto verso Cima Undici e le Tre Cime di Lavaredo,mentre è ormai visibile,sopra di noi,la sommità della Croda Rossa. Resta da scalare un ripido zoccolo roccioso,ma soltanto una paretina alta circa 20 metri assicurata con corde fisse richiede prudenza e piede fermo per l’esposizione (punto più impegnativo della ferrata). La roccia è comunque ricca d’appigli ed è ben gradinata sino all’uscita presso la Forcella Alta da dove,in qualche minuto,guadagniamo la sommità (2965mt-3.00h dalla partenza).

DISCESA

Ritorno da percorrere esattamente a ritroso.

CONSIDERAZIONI

Una ferrata piuttosto semplice e adatta anche agli inesperti. I passaggi esposti sono brevi e i tratti attrezzati si alternano a lunghi settori di sentiero normale. Il percorso è però da evitarsi in condizioni di tempo instabile per via dell’elevata quota che si raggiunge. Spesso è presente neve sino a luglio inoltrato per via dell'esposizione della via verso settentrione. Informarsi sulla fattibilità del percorso presso la stazione a monte della funivia. Prestare attenzione nel settore inferiore del percorso ai sassi mobili,particolarmente nel tratto iniziale su scale quasi verticali.

Commenti   

+9 #15 Giorgi Maurizio 2016-08-07 15:22
Percorsa il 07/08/2016 La ferrata puo'essere considerata priva di difficolta' tecniche ma attenzione a non prenderla sottogamba.l'intera escursione copre circa 1000 metri di dislivello dai Prati di Croda Rossa il percorso e' ricco di materiale instabile. Da percorrere solo con condizioni di tempo stabile. Attenzione alla nebbia che puo'rendere problematico il sentiero di ritorno su facili roccette normalmente. Effettuata la discesa dalla ferrata del Castelliere. Ripido e senza attrezzature il primo canalino poi corde fisse su una parete poco esposta e mai verticale. Scenari semplicemente fantastici.
Citazione
0 #14 Lola 2015-07-08 17:13
Percorsa il 07/2015. Nevaio superiore era aggirabile anche se facilmente fattibile visto che la neve non era dura. Salita dal Coston, discesa dallo Stalliere. Tempo complessivo impiegato con pause e foto ca. ore 6,30. Attenzione in discesa per via di ghiaia "mobile".
Citazione
+1 #13 Serena 2015-06-24 17:01
Percorsa il 24/06/2015 Spettacolare dal punto di vista paesaggistico e nonostante la presenza di qualche nevaio è un percorso semplice. Consiglio vivamente la funivia altrimenti diventa veramente impegnativa dal Punto di vista preparazione fisica.
Citazione
+6 #12 Mauro Ancarani 2015-01-23 00:00
Percorsa il 24/08/2013, molto lungo arrivare all'attacco,attenzione ai sassi quando si percorrono le scale iniziali,percorso molto vario e interesse paesaggistico veramente splendido, adatta anche a persone alle prime ferrate purche allenate fisicamente per la lunghezza del percorso.
Citazione
0 #11 Filippo Carraro 2015-01-23 00:00
Percorsa il 29/07/2013, partenza dal passo sottostante 1600mt circa. Bella vista sulle 3 cime e zona adiacente.
Citazione
+2 #10 Roberto Croci 2015-01-23 00:00
15-08-2006 Divertente e faticosa.
Citazione
+1 #9 Tomaz Kranjc 2015-01-23 00:00
16/08/2011 Prati di Croda Rossa - Passo Sentinella - ferrata Zandonella - Croda Rossa di sesto - ferrata Croda Rossa. Ferrata Croda Rossa e ideale per discesa - ma prudenza sul terreno friabile. Bellissime panorami.
Citazione
+1 #8 Roberto Croci 2015-01-23 00:00
16/08/2011 Molto faticosa fatta a 55 anni ma di grande soddisfazione.
Citazione
+1 #7 Fabio Rossi 2015-01-23 00:00
Bella semplice consiglio di salire ai prati di croda rossa in funuvia e salire solo con il bel tempo.
Citazione
-2 #6 Roberto Colombo 2015-01-23 00:00
Settembre 2009 salito dal Castelliere ambiente molto suggestivo.
Citazione

Aggiungi commento