Cerca

Caratteristiche

Media valutazioni

Difficoltà tecniche 1
Esposizione 1
Varietà passaggi 1
Impegno fisico 1.2
Interesse paesaggistico 2.8
Numero votazioni 37
VALUTAZIONE FERRATA GOOGLE.MAPS

Sentiero Attrezzato G. BARBARA

CASCATE di FANES

BY - VIEFERRATE.IT - 2001

Tranquilla "passeggiata" alla ricerca delle suggestive cascate nel parco di Fanes.

PERCORSO STRADALE

Lungo la statale che da Cortina d'Ampezzo-Bl va a Dobbiaco-Bz dopo circa 5 km, sulla sinistra, si lascia la strada principale per una secondaria piuttosto stretta che porta direttamente all'entrata della valle dove c'è un comodo parcheggio, un campeggio ed un ufficio delle guardie forestali.

AVVICINAMENTO

Da qui si prosegue a piedi per strada sterrata fin oltre il "Ponte Alto" -1.00h- dove, a destra, inizia la ferratina.

LA FERRATA

a- Cascata Fanes di Sotto: dal parcheggio al Ponte Felizon,inoltrarsi all’interno della valle attraverso il bosco,attraversare il torrente Boite. A destra del torrente Fanes in direzione ovest fino ad una diramazione nel Pian di Loa.Seguire il segnavia n.10,poi a sinistra oltre il torrente Fanes. Salire con la strada fino al Ponte Alto (vista in profondità nel canyon dei torrenti) e raggiungere una marcata curva a sinistra - 1385m. Svoltare a destra; sul sentiero segnato di blu («Via ferrata Giovanni Barbara«) in avanti,fino alla cengia detritica della parete meridionale della gola. Attraverso una lunga cengia rocciosa (fune d'acciaio) per 100m; salire a sinistra alla cascata Fanes di Sotto. Passare sotto la cascata poi, oltre una forcella (funi d'acciaio), proseguire in un canalone di blocchi. Scendere attraverso il canalone (parete alta 3m; ganci di ferro, scala di legno) fino al fondo della gola. Inizialmente a sinistra del torrente poi (ponte) sulla sponda destra e là di nuovo sotto la parete meridionale della gola. Quindi sulla »Via ferrata Lucio Dalaiti« che, su una stretta cengia rocciosa, sale per 4m attraverso un'articolata parete (fune d'acciaio). Sulla cengia rocciosa (fune d'acciaio), si prosegue salendo attraverso una parete alta 3m, una ripida fiancata alta 4mt,percorribile con pochi passi e una fessura nella roccia. Girare, infine, intorno ad un angolo e salire alla strada che,verso destra,riporta al punto di partenza. 

b- Cascata Fanes di Sopra: dalla marcata curva a sinistra prendere il sentiero n.10,una scorciatoia per la valle di Fanes, che sale in un fossato boscoso in direzione ovest fino alla strada di Fanes; su questa -sentiero n.10- proseguire fino alla località “Sbarco de Fanes” - 1730m. Scendere a destra e, sul sentiero segnato di blu chiamato "Sentiero attrezzato alla cascata", scendere in direzione nord alla cascata Fanes di Sopra. Sulla Cengia di Mattia (fune d'acciaio),passare sotto la cascata , poi salire verso sinistra su una parete alta 12m (fune d'acciaio) fino ad una dorsale. Là sul sentiero a destra del torrente che si inoltra nella valle, poi sulla sponda sinistra e, di nuovo sulla strada di Fanes. Su questa, mantenendo la sinistra, verso “Sbarco de Fanes” e ritorno al parcheggio.

CONSIDERAZIONI

E proprio la classica prima escursione per chi vuole avvicinarsi al mondo delle vie ferrate. Una facile e breve ferrata nella valle di Fanes -1300m- attraversata dal fiume Boite, percorribile in tutta tranquillità in mezza giornata. Attenzione ad eventuali tratti di roccia umidi e quindi scivolosi.

Commenti   

0 #22 Andrew Ferrara 2018-08-15 15:49
Percorsa il 15/08/2018 Divertente e facile. Spettacolare sia la parte delle cascare basse che attraversa i due lati del canyon che le cascate alte sotto alle quali la ferrata passa. Paesaggi mozzafiato. Tempo di percorrenza totale dal parcheggio 5 ore. Assolutamente nessuna difficoltà, ma è bene avere tutta l'attrezzatura.
Citazione
+1 #21 Maurizio Giorgi 2018-05-20 09:13
Percorsa il 18/05/2018 in perfetta solitudine e con una portata d' acqua fantastica. Ottime attrezzature.Sono due facili ferrate che non vanno sottovalutate .In questo periodo molto bagnate e scivolose.Volevo aggiornare le varie segnalazioni rendendo noto che esiste una terza cascata anch'essa con una brevissima via attrezzata che scende dalla val Travenanzes poco conosciuta ma che fa parte sempre del sentiero dei canyons.
Citazione
+1 #20 Antonio Mezzaro 2017-09-06 20:07
Percorsa il 09/2017 Bella ferrata per principianti anche alla prima esperienza. Attenzione : da percorrere nel verso giusto per arrivare alla scaletta su roccia in salita anziché in discesa, ovvero percorrere l'anello in senso antiorario da destra a sinistra e non viceversa.
Citazione
+3 #19 Sergio Staffiere 2016-08-24 10:43
Percorsa il 09/08/2016 in compagnia di mia moglie. Il sentiero attrezzato si snoda su un percorso variegato in un ambiente naturale fantastico. Cenge ampie e strapiombanti, canyon, cascate. Dal punto di vista tecnico l'unico punto in cui va prestata particolare attenzione è caratterizzato da una placca di roccia verticale percolante acqua, piuttosto viscida e scivolosa, da percorrere in discesa fino al letto del torrente e lungo un piccolo traverso, avvalendosi dei pioli in ferro presenti in ampio numero e ben distanziati. Bellissimo il passaggio dietro la cascata. Nonostante la sostanziale facilità del percorso mi sento di consiglio a tutti l'utilizzo di casco, imbrago e kit da ferrata.
Citazione
-1 #18 Marco 2015-09-07 10:21
Percorsa il 29/08/2015.
Ferrata davvero semplice, paesaggi incantevoli con passaggio sotto la cascata, tutto in piena sicurezza. Vista la vicinanza, si può pensare di percorrere la ferrata E. Bovero nella stessa giornata, ma qui il grado di difficoltà è tutta un'altra cosa.
Citazione
+8 #17 Giorgi Maurizio 2015-05-07 16:59
Percorsa il 07/05/2015.
Scenari splendidi; giochi d'acqua unici.Le due ferrate sono facili e prive di particolari difficolta'.
In questo periodo si percorrono in assoluta solitudine.......uno spettacolo. Assegno un 2 per l'impegno fisico solo se viene percorsa anche la cascata superiore che quasi nessuno menziona e che secondo me e' ancora piu' bella della prima ma deve essere percorso il sentiero dei canyon di circa 1 ora e mezza. Il set da ferrata va utilizzato sempre come anche il casco. Le difficolta' non cambiano se lo si indossa oppure no. La vita e la montagna vanno sempre rispettate.
Citazione
+1 #16 Paolo Pattuzzi 2015-01-23 00:00
Percorsa il 27/0872014 ferratina facile e soprattutto foto/paesaggistica per le immagini da favole delle cascate che coprono il passaggio.
Citazione
0 #15 Franco Castiglioni 2015-01-23 00:00
Percorsa il 22-8-2013 con 2 bambine di 12 e 9 anni.Emozionante per l'ambiente e divertente. Ideale come approccio a sentieri più impegnativi. Da non sottovalutare ,attrezzatura per bimbi o principianti.
Citazione
+1 #14 Alberto Bolzon 2015-01-23 00:00
Percorsa il 09/2012. Ferrata veramente facile ma con un paesaggio spettacolare. Molto bello il passaggio sotto la cascata.
Citazione
0 #13 Franco O. 2015-01-23 00:00
Percorsa il 10/10/2012, tanto facile non mi è sembrata. O meglio: banale in tutti i suoi passaggi su cengia (alcune talmente larghe da far percepire il cavo come un insulto) ma il tratto finale di discesa nel "canyon" è verticale e bagnatissimo (e direi un po' più lungo di 3 metri, almeno 5). Per fortuna è attrezzato molto bene, con molte staffe provvidenziali, essendo la roccia piuttosto liscia in diversi tratti. Sarebbe comunque meglio percorrerlo in salita. Morale della favola: bambini e persone inesperte dovrebbero assolutamente indossare il set da ferrata.
Citazione

Aggiungi commento