Sasso di Stria nuova ferrata

Proponi o chiedi informazioni riguardo i più svariati percorsi attrezzati.

Sasso di Stria nuova ferrata

Messaggioda alfasierra » 19/10/2018, 17:10

E' stata inaugurata ieri una nuova ferrata sul Sasso di Stria (Sass de Stria), il sentiero di accesso parte in prossimità del Forte tre Sassi (zona Passo Valparola), da qui alla postazione Goiginger dove inizia la ferrata.
La ferrata è in memoria del sacrificio del sottotenente Mario Fusetti e di tutti i soldati che durante la prima guerra mondiale persero le loro giovani vite combattendo in quei posti.
Il sottotenente Fusetti scalò il Sasso di Stria con una pattuglia e alle ore 4 del 18 ottobre 1915 raggiunse la vetta, venne però presto scoperto dalle truppe austriache, che presidiavano saldamente la selletta e la parte bassa, e dopo aspro combattimento, in attesa di rinforzi, ucciso assieme ad altri tre soldati.

http://corrierealpi.gelocal.it/belluno/ ... hfcablec-2

https://www.lagazuoi.it/Ita/page54-2018 ... te-Fusetti

https://friuli.vimado.it/eventofvg/inau ... -di-stria/

https://www.planetmountain.com/gallery/ ... yID=54862&

un po' di storia:

http://www.frontedolomitico.it/Luoghi/l ... stria.html

http://www.frontedolomitico.it/Storia/scritti/eroe.html
alfasierra
 
Messaggi: 82
Iscritto il: 01/07/2015, 17:16
Località: Abano Terme PD

Re: Sasso di Stria nuova ferrata

Messaggioda gianverd » 19/10/2018, 20:29

Alfasierra vieni a farla con me domenica?
saluti
GV
Avatar utente
gianverd
 
Messaggi: 460
Iscritto il: 09/11/2011, 10:28
Località: Treviso

Re: Sasso di Stria nuova ferrata

Messaggioda kala » 20/10/2018, 20:03

alfasierra ha scritto:...


Correggi per favore in Forte 'n tra i Sass... ;)

[EDIT]
Devo ricredermi, grazie ad alfasierra e salvo approfondimenti, sul nome del forte. :mrgreen:
Ultima modifica di kala il 24/10/2018, 11:02, modificato 1 volta in totale.
kala
 
Messaggi: 219
Iscritto il: 24/10/2012, 22:18

Re: Sasso di Stria nuova ferrata

Messaggioda alfasierra » 21/10/2018, 10:36

Giusto Kala, occorre essere precisi.

Mi ricordo di avere spesso sentito chiamare come suggerisci, o in modo simile la zona, e poi di conseguenza il forte e non "Tre Sassi" (è da qualche annetto che frequento quelle zone . . .), quello era il toponimo originario che si leggeva sulle cartine e sulle guide, poi una volta restaurato il forte e diventato museo hanno comiciato a chiamarlo "Tre Sassi" e nei vari articoli linkati che danno notizia della nuova ferrata è sempre citato "Tre Sassi".
Volevo inizialmente citare la denominazione originaria o "corretta" tra parentesi, ma poi ho lasciato correre in quanto avevo dubbi su come chiamarlo.
Secondo me occorre distinguere tra "zona" e "forte".
Tra l'altro, visitando il museo, fornitissimo di reperti, scritti e foto, della prima guerra mondiale (consiglio caldamente una visita ne vale la pena), avevo chiesto al gestore e noto recuperante Sig. Lancedelli il motivo per il quale da "Intra i Sass" (e simili) si è passati a "Tre Sassi", ma non mi ricordo più bene la spiegazione . . . quando tornerò a visitarlo riporrò la domanda e starò più attento.
Cercando di rammentare, all'interno del forte, assieme a tanti interessantissimi reperti e documenti, vi sono anche i progetti del forte stesso con piante e sezioni e i disegni redatti dal progettista austriaco riportano il nome "Sperre Tre Sassi" mentre una piantina della zona "Tre Sassi", essendo stato chiamato così dall'esercito autriaco in origine, probabilmente così poi è stato deciso di chiamare il forte riconvertito in museo.
Secondo Wikipedia, il toponimo ladino è Fort 'ntra i Sas o Fort Intra i Sass.
Dato che trattasi di toponimi, riporto com'è chiamata nelle cartine topografiche che possiedo la zona disseminata di sassi di varie dimensioni sotto alle pendici del Lagazuoi Piccolo che va dal Passo Falzarego al Passo Valparola, il forte essendo stato eretto in prossimità prende poi quel nome:
- Geo Grafica del 1982 "In Tra i Sass" e il forte neanche viene citato;
- Kompass del 1995 "Tra i Sass" e il forte "Forte Tra i Sassi";
- Tabacco anni '90 (non riesco a trovare la data di pubblicazione) "Intra i Sass" e il forte "Forte";
- Tabacco del 2011 "Ntra i Sas" e il forte "Forte de ntra i Sas";
- Tabacco app Tabacco Maps (aggiornata) "Ntra i Sas" e il forte "Forte de ntra i Sas";
- cartina allegata alla rivista Meridiani Montagne n°50 "Intra i Sass" e il forte non viene nominato
- cartina allegata alla rivista Meridiani Montagne n°71 "Intra i Sass" e il forte "Forte Tre Sassi";
- Kompass visionabile on line "Nitra i Sas" e il forte "Museo d. Grande Guerra".

Distinguendo tra "zona" e "forte", la zona viene chiamata "Tra i Sass", "In Tra i Sass" e varianti, mentre il forte conserva il suo nome originario che è "Tre Sassi" come lo avevano "battezzato" originariamente gli austriaci e non quello riportato sulle cartine topografiche e derivante dalla zona come detto pietrosa ai piedi del Lagazuoi Piccolo.

Non ho voglia di andare a scartabellare le varie guide e libri sulla Prima Guerra Mondiale in mio possesso per leggere com'è chiamata la zona ed il forte.

Cito alcuni siti dove "Tre Sassi" sembra sia la denominazione ufficiale, ormai comunemente accettata, nel sito Facebook ufficiale viene chiamato "Tre Sassi" e il sito Ladinia.it sempre "Tre Sassi" . . . se non sanno loro come si chiama . . . :

http://cortinamuseoguerra.it/

http://www.itinerarigrandeguerra.it/cod ... -Tre-Sassi

http://www.ecomuseograndeguerra.it/vene ... c5b748f72b

https://www.altabadia.org/it/vacanze-es ... sassi.html

http://www.ladinia.it/it/informazioni/3 ... nde-guerra

http://www.infodolomiti.it/dolomiti-da- ... 19-l1.html

http://lagazuoi5torri.dolomiti.org/ita/ ... sassi.html

https://www.facebook.com/tresassi/

https://www.gasparieditore.it/il-forte- ... arola.html

https://www.touringclub.it/destinazione ... -d-ampezzo

https://it.wikipedia.org/wiki/Forte_Tre_Sassi


Bon basta, mi son stufato di postare link a siti dove è riportato "Tre Sassi", chissà poi se qualcuno li apre tutti . . .


Concludendo non so cosa mettere tra parentesi al nome "Forte tre Sassi" ( . . .) che attualmente è la dizione usata e quindi si presume "corretta" per il forte; se qualcuno meglio informato di me ha voglia e tempo da dedicare alla questione e proporre suggerimenti ben venga.
alfasierra
 
Messaggi: 82
Iscritto il: 01/07/2015, 17:16
Località: Abano Terme PD

Re: Sasso di Stria nuova ferrata

Messaggioda kala » 22/10/2018, 11:50

alfasierra ha scritto:...


Preciso che la mia voleva essere solo una piccola nota, per quello la brevità, non volevo andare troppo OT.
Ma ti ringrazio per l'attenzione e l'estesa ricerca.
Non ho aperto i link, magari con calma lo faccio, ma per esperienza tendo a considerare fonti ben poco affidabili praticamente tutti i siti WEB, spesso Wikipedia compresa.
Sul toponimo non esistono dubbi, anche se purtroppo ovunque c'è gente con molti meno scrupoli di te che lo tramanda storpiato senza tanti problemi, anche in pubblicazioni istituzionali e "ufficiali".
Interessante però la questione che poni sulla differenza tra la zona ed il forte, pur se nato da evidente fraintendimento potrebbe - volendo - assurgere a dignità di nome proprio. Bisognerebbe risalire ai documenti ufficiali dell'epoca. Per me, che in genere per la toponomastica scartabello i testi di seconda metà '800 e le mappe più antiche, gli accidenti della WW1 rimangono tutto sommato secondari.
kala
 
Messaggi: 219
Iscritto il: 24/10/2012, 22:18

Re: Sasso di Stria nuova ferrata

Messaggioda alfasierra » 22/10/2018, 15:02

Ciao Kala, ho colto l'occasione da te offertami per fare alcune ricerche, dove? In rete ovviamente col sedere sulla sedia e dietro alla tastiera, comodo? Abbastanza (ho sempre impiegato un paio d'ore), occorre comunque sempre del buon tempo ed un minimo di logica.
La rete offre di tutto e sta o noi utilizzarla nel modo giusto (come tutti gli strumenti che sempre più abbiamo a disposizione).
Bene, dopo queste ovvietà, ci sono dei dati di fatto.
Io nel mio intervento parlo di forte: "il sentiero di accesso parte in prossimità del Forte tre Sassi", non accenno alla zona a destra di questo (guardando verso nord) e oggi abbastanza delimitata dalla strada che va dal passo Falzarego al Passo Valparola e dalle pendici del Lagazuoi Piccolo; questa zona abbiamo visto ha vari nomi, credo tutti di provenienza ladina, io ne ho riportati alcuni deducendoli da carte topografiche in mio possesso e non usando le informazioni disponibili sul web,tra l'altro la dizione da de citata " 'n tra i Sass" non risulta sulle cartine da me consultate, cosa vuol dire questo? Niente, occorre, evidentemente, risalire a fonti storiche, mappe presso l'Achivio di Stato, Archivi Parrocchiali, Libri, Catasto Napoleonico, Catasto Austrungarico, Atti, ecc., ecc., insomma un discreto lavorio . . .
A proposito, il toponimo che riferisci essere corretto " 'n tra i Sass" dov'è riportato? Da quali fonti è utilizzato? Sarebbe il caso di citarle . . . dato che "sul toponimo non esistono dubbi" . . . gran bella cosa non avere dubbi . . .
Sei hai fatto caso, ho sempre citato le mie fonti, non mi sono inventato nulla; poi sulla bontà delle fonti si può discutere, ho citato pure Wikipedia, non certo per prima.
Come già detto sopra, parlo del forte, prima questo non c'era (mentre era presente la zona con i numerosi sassi chiamata "In Tra i Sass" e varianti, ebbene il forte chi lo ha fatto: gli Austriaci, bon, come hanno deciso di chiamarlo: "Tre Sassi", "Sperre Tre Sassi", è riportato nelle planimetrie e nei disegni di progetto del Genio Militare Austriaco (Brixner, im Janner 1910) esposti nel museo presente all'interno del forte e le ritengo sufficienti come fonte.
Come ho già detto, non ho voglia e tempo di andare a leggere nei libri e guide storiche inerenti la Grande Guerra sul Fronte Dolomitico che possiedo, come viene chiamato e comunque si potrebbe sempre obbiettare sulla veridicità delle fonti, nonostanti i libri in questione siano scritti da storici rinomati.
I siti "istituzionali", lasciando stare Wikipedia, nominano il forte come "Tre Sassi", questo per me è sufficiente, ciò non toglie che sarebbe interessante fare ricerche storiche approfondite, come ho già detto: ben vengano.
Ben vengano, anche, citazioni storiche riguardo alla zona chiamata "In Tra i Sass" e varianti (ripeto parlo del forte), magari si troverà che non c'è un toponimo univoco (cambiando a seconda dei periodi), spesso avviene così.
Chi ha informazioni sulla faccenda e ritiene di aggiungerle contribuirà sicuramente a colmare lacune e dubbi; citando, ovviamente, le fonti.
alfasierra
 
Messaggi: 82
Iscritto il: 01/07/2015, 17:16
Località: Abano Terme PD

Re: Sasso di Stria nuova ferrata

Messaggioda kala » 22/10/2018, 15:42

Sì, è quello che avevi già detto, sono sostanzialmente d'accordo.
Per intra i sass, 'ntra i sass (meglio attaccato in effetti, non "in tra") non ho a memoria le fonti, ti riporto questa intanto che credo significativa: Guida della Valle d'Ampezzo e suoi dintorni (AAVV, 1905).
Ma così anche - credo (da confermare) - i vari Richebuono, Belli, De Zanna.
kala
 
Messaggi: 219
Iscritto il: 24/10/2012, 22:18

Re: Sasso di Stria nuova ferrata

Messaggioda Sixtynine » 22/10/2018, 17:47

Correggi per favore in Forte 'n tra i Sass... ;)


Kala, sono confuso, è da correggere o va bene?


Non sono un grande amante delle ferrate e "storco" un po' il naso quando leggo di nuove ferrate create a ricordo/memoria della guerra, soprattutto se realizzate in zona Cortina.
Speriamo che di resti ancora da trovare di quei poveri ragazzi morti per una guerra assurda ce ne siano rimasti pochi, altrimenti ci ferrano quasi tutte le Dolomiti.

Grazie comunque Alfasierra per la segnalazione.
Sixtynine
 
Messaggi: 101
Iscritto il: 12/06/2017, 20:05

Re: Sasso di Stria nuova ferrata

Messaggioda alfasierra » 22/10/2018, 18:45

Kala citi un libro: "Storia della valle d'Ampezzo e suoi dintorni" (AAVV, 1905), quindi qui c'è la corretta (per gli autori) denominazione del toponimo In Tra i Sass? e quale sarebbe?
Vedo poi che citi Belli, ho guardato in libreria e ho trovato Mario Ferruccio Belli "Storia di Cortina d'Ampezzo" Tamari Editori Bologna 1973 (la mia è la 3^ edizione del 1982), ho provato a guardare rapidamente, ma non ho trovato niente, non ci sono carte o mappe della zona (il libro è abbastanza datato e ci sono solo pochi disegni), non c'è un indice dei nomi, nè dei luoghi, magari trovavo qualcosa . . .
Mi permetto di rispondere a Sixtynine ribadendo che, nel segnalare la nuova ferrata, faccio riferimento al forte (non alla distesa di pietroni dall'altra parte della strada chiamata "Intra i Sass" e varie) e questo da numerose fonti da me citate (in primis gli elaborati grafici del Genio Militare di Brixen che l'ha progettato) si chiamava e viene chiamato "Tre Sassi" o "Sperre Tre Sassi" (così viene chiamato anche nella pagina Facebook "ufficiale").
Per quanto riguarda la zona con i pietroni o sass vari, non so quale sia il corretto toponimo.
Concludendo, siccome cito il forte e non la zona con i sassi dai vari nomi di cui abbiamo fin qui disquisito, non credo di dover apportare correzioni.
alfasierra
 
Messaggi: 82
Iscritto il: 01/07/2015, 17:16
Località: Abano Terme PD

Re: Sasso di Stria nuova ferrata

Messaggioda kala » 22/10/2018, 23:26

Avevo chiesto infatti per favore, pazienza. Perpetuiamo.

Nutro gli stessi dubbi sulle ferrate, che fanno in genere le Guide, qui gli Alpini (!).
Ma in una zona già compromessa, su un sasso con una certa storia... magari non è così male.
kala
 
Messaggi: 219
Iscritto il: 24/10/2012, 22:18

Prossimo

Torna a Vie ferrate e sentieri attrezzati

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 7 ospiti

cron