Sera a tutti

Vecchi e nuovi iscritti possono presentarsi elencando le proprie esperienze montane.

Sera a tutti

Messaggioda CrazyTraveler » 07/05/2018, 18:46

Buonasera a tutti!

Sono un ragazzo di 19 anni della zona di Monza, ancora studente (tra poco si fa la maturità...) e mi sono avvicinato al mondo delle ferrate fin da piccolo grazie a mio papà, il quale però ora non mi può più accompagnare a causa di infortunio.
Per ragioni di scuola e altri sport (calcio, che concluderò con quest'anno), non ho mai potuto avere una grande attività in montagna, se non esclusa la stagione estiva (sopratutto in vacanza nelle Dolomiti a Colfosco), difatti la lista di quelle fatte nelle dolomiti è: Tridentina (circa 5-6 volte), Col Rodella (percorso anche 3 volte nello stesso giorno per allenamento), i Cir varie volte (anche se non li amo), piz da lech, col dei bos, Dibona al Cristallo, fino a qualcosa di intermedio come le Trincee sul Padon, la Olivieri (o anche detta "Punt'Anna), arrivando alle Mesules e alla Tomaselli con Cengia veronesi fatta nella stessa giornata.
Ho fatto qualcosina pure qua nel lecchese, come la famosa Direttissima, Corno rat, venticinquennale (l'altro corno), il centenario e il medale.
La lista di quelle calde che vorrei fare con estremo piacere sono: Zucco di Pesciola; Gamma 2; Fiamme Gialle (sulla Palazza Alta) e la Costantini; Eterna sul Serauta e quella dei Finanzieri, visto che i grandi me ne parlano bene.
Ovviamente la lista non si ferma qui, anzi, mi prospetto nei prossimi anni una buona attività, magari cercando di avvicinarmi all'alpinismo di alta quota (sempre che trovi qualcuno).
Al momento mi è rimasto solo uno zio però prossimo anche lui alla pensione, sto cercando di far avvicinare qualche mio amico stretto al mondo della montagna, ma non è facile :roll:

Pratico come sport solo calcio attualmente, l'anno scorso ho frequentato un po' liberamente una palestra di boulder per migliorare un minimo, e devo dire che seppur minimamente, qualcosa è stato migliorato, avendo un riscontro più che positivo nella stagione estiva.
In ferrata non uso gli scarponi ma scarpe di avvicinamento (una volta ho usato pure le scarpette... non trucidatemi), amo avere la sensibilità massima con la roccia.

Il mio pensiero è semplice: sulla montagna, penso che essa sia di tutti ma non per tutti, per cui ogni tanto guardo con amarezza le tanto sfruttate Dolomiti; sulle ferrate, penso che siano degli ottimi percorsi da non sottovalutare, che possono unire alpinismo ed arrampicata in un certo senso.
Al contrario di molti, cerco di non toccare il cavo in ferrata, quanto più di fidarmi della roccia; amo molto i percorsi dove sono presenti i resti di guerra, meno quelli dove vi sono troppi attrezzi perché i percorsi sono studiati male (scale e pioli, oppure pareti assurde come pare quella della Magnifici 4 o della Piazzetta, dove serve solo l'uso della forza bruta...).

Da poco mi sto avvicinando al mondo della fotografia e video, ho in mente di attrezzarmi e riprendere come si deve le ferrate che svolgerò!


Non sono stato sintetico ed ho pure omesso un po' di cose che volevo scrivervi :o Ma penso che per discutere, bisogna conoscere un poco chi sta dall'altra parte!
Detto questo, buona serata e buone ferrate a tutti! :okkemo:
CrazyTraveler
 
Messaggi: 11
Iscritto il: 30/04/2018, 17:32

Re: Sera a tutti

Messaggioda LUBI » 07/05/2018, 19:46

Grandeeee!!! ben venuto da Milano
Avatar utente
LUBI
 
Messaggi: 63
Iscritto il: 17/01/2017, 10:08
Località: milano

Re: Sera a tutti

Messaggioda dokkodo54 » 07/05/2018, 21:45

Benvenuto, CT.
Hai fatto la Tridentina più volte di me! :lol:

Un paio di domande.

CrazyTraveler ha scritto:sulle ferrate, penso che siano degli ottimi percorsi da non sottovalutare, che possono unire alpinismo ed arrampicata in un certo senso

:mmemo:
In quale senso ?

CrazyTraveler ha scritto: cerco di non toccare il cavo in ferrata, quanto più di fidarmi della roccia

Lo sai che questa non è una buona abitudine, vero ?
:nooemo:

Buona permanenza nel forum,
dokkodo
"La via verso la cima è come il cammino verso se stessi, solitario" (Alessandro Gogna)
Avatar utente
dokkodo54
 
Messaggi: 918
Iscritto il: 07/12/2014, 22:56
Località: alle pendici dell'Appennino, fra Mòdna e Bulåggna

Re: Sera a tutti

Messaggioda LUBI » 08/05/2018, 9:25

effettivamente è così
a me è stato regalato un corso di vie ferrate con le guide alpine di dolomiti outdoor e infatti nelle vie ferrate il cavo devi sempre praticamente tenerlo in mano anche perché devi avere i moschettoni sempre a diposizione per anticipare il cambio
la loro teoria sta nell'arrampicare cercando sulla roccia punti solidi per i piedi
Avatar utente
LUBI
 
Messaggi: 63
Iscritto il: 17/01/2017, 10:08
Località: milano

Re: Sera a tutti

Messaggioda CrazyTraveler » 08/05/2018, 14:11

LUBI ha scritto:Grandeeee!!! ben venuto da Milano

Grazie mille!
dokkodo54 ha scritto:Benvenuto, CT.
Hai fatto la Tridentina più volte di me! :lol:

Un paio di domande.

CrazyTraveler ha scritto:sulle ferrate, penso che siano degli ottimi percorsi da non sottovalutare, che possono unire alpinismo ed arrampicata in un certo senso

:mmemo:
In quale senso ?

CrazyTraveler ha scritto: cerco di non toccare il cavo in ferrata, quanto più di fidarmi della roccia

Lo sai che questa non è una buona abitudine, vero ?
:nooemo:

Buona permanenza nel forum,
dokkodo

Grazie anche a te!
Forse ho un po' esagerato nel definire le ferrate come una possibile unione tra i due mondi, ma quello che intendo sostanzialmente è ciò: spesso, le arrampicate vengono fatte solo per il semplice gusto di superare una parete tosta, ma non per condurre ad una vetta ambita.
L'alpinismo invece, ha come principale obiettivo il fatto di arrivare in cima.

Le ferrate possono essere anche viste un po' come una sorta di arrampicata (e non tiro alla fune...) circa, che può portare fino alla vetta o aiuta nel raggiungimento di essa.
Forse è una visione un po' estrema, però mi piace vederle anche così, piuttosto che banalizzarle :)


LUBI ha scritto:effettivamente è così
a me è stato regalato un corso di vie ferrate con le guide alpine di dolomiti outdoor e infatti nelle vie ferrate il cavo devi sempre praticamente tenerlo in mano anche perché devi avere i moschettoni sempre a diposizione per anticipare il cambio
la loro teoria sta nell'arrampicare cercando sulla roccia punti solidi per i piedi


Oddio, magari la progressione che cerco non è la migliore per le ferrate, però non mi sembra che dia nessun problema di sicurezza in sè (se non che le due fettucce possano andare sotto al ginocchio... ma essendo alto 1.88m, questo non mi accade più).
Vi invito a riflettere su un punto :vekemo:
Provate a immaginare di posizionarvi con una mano sul cavo o peggio, con tutte e due; poi invece, nella stessa posizione, con tutte e due le mani sulla roccia: nel secondo caso, avrete un equilibrio nettamente maggiore, il che da più sicurezza mentalmente e uno sforzo fisico minore per le braccia (punto di vista personale che però, mi sembra condivisibile da chiunque).

Rivedrò comunque la mia tecnica di salita, anche se non mi pare di essere nel torto, ma mi metto comunque in discussione!
Pongo un ultima domanda: per caso, esiste un gruppo telegram ufficiale del forum?

Grazie ancora a tutti per l'accoglienza calda! :D
CrazyTraveler
 
Messaggi: 11
Iscritto il: 30/04/2018, 17:32

Re: Sera a tutti

Messaggioda Sergio69 » 08/05/2018, 15:21

Benvenuto.
Attento a non confondere le ferrate con l'arrampicata sportiva.
I fattori di caduta sono completamente diversi.
Per questo IN FERRATA NON BISOGNA MAI CADERE!
Avatar utente
Sergio69
 
Messaggi: 811
Iscritto il: 28/07/2014, 15:44

Re: Sera a tutti

Messaggioda MOTP » 08/05/2018, 17:06

OOOH LA' !! Finalmente un mio coetaneo nel forum!! fa piacere sentire anche la voce e il parere di un'altra persona della mia età ogni tanto (con tutto il rispetto alla saggezza di tutti gli altri i presenti). ho letto con piacere il tuo "curriculum", ma mi è sorta spontaneamente una domanda, visto che adori così tanto il contatto con la roccia (e ti capisco), perchè non ti butti nell'arrampicata? sai anche a me attira l'idea di percorrere le ferrate senza toccare il cavo, ma come altri hanno già detto giustamente, soprattutto in tratti verticali e impiegnativi, è sempre meglio tenere in mano il cavo, proprio perchè una caduta in quei casi sarebbe molto grave.
capisco anche io la tua difficoltà nel trovare un compagno di avventure in quanto mi trovo più o meno nella tua stessa situazione, purtroppo pochissima gente alla nostra età insegue queste passioni. un po' di compagnia la si trova frequentando le sezioni del cai (a questo proposito ti consiglio un corso di alpinismo viste le tue attitudini), ma noto che anche lì manca la nostra fascia di età, sempre per la stessa ragione.
detto questo benvenuto nel forum e auguri anche a te per la maturità!! :uhaemo:

CrazyTraveler ha scritto:Pongo un ultima domanda: per caso, esiste un gruppo telegram ufficiale del forum?


Hahaha, purtroppo non siamo così tecnologicamente avanzati qui, però potrebbe essere una buona idea
MOTP
 
Messaggi: 156
Iscritto il: 16/10/2016, 13:44
Località: Treviso

Re: Sera a tutti

Messaggioda dokkodo54 » 08/05/2018, 19:37

CT, mi collego a quanto già scritto dagli altri per darti anch'io un paio di consigli, se posso.

Primo consiglio:
se ti piace arrampicare, impara qualche manovra e trova qualcuno (esperto) che per-corso o per-amicizia ti porti (da secondo) su una via d'arrampicata, senza cavi tra le balle. Più divertente (gusti) e più sicuro (oggettivo).
In ferrata, meglio ridurre al minimo il rischio di cadere, visto che nel caso ci si può fare molto molto male (per il fattore di caduta, sì, che però in ferrata è privo di significato, ma anche per altre ragioni).
Quindi una mano sul cavo, che è appiglio "sicuro" e più indulgente della roccia in caso di scivolata.
Il che non vuol dire salire trazionando come orangotanghi senza applicare un minimo di tecnica di arrampicata (se la si conosce), nè vuol dire banalizzare percorsi spesso interessanti.

Secondo consiglio:
l'uso della faccina barbuta ( :vekemo: ) è riservato ai forumisti over-60. Avendo tu dichiarato un'età di 19, ne riparliamo fra 41 anni :lol:
Questo per evitare di incorrere, come da regolamento, in pesanti sanzioni :okkemo:

Buone Montagne,
dokkodo
"La via verso la cima è come il cammino verso se stessi, solitario" (Alessandro Gogna)
Avatar utente
dokkodo54
 
Messaggi: 918
Iscritto il: 07/12/2014, 22:56
Località: alle pendici dell'Appennino, fra Mòdna e Bulåggna

Re: Sera a tutti

Messaggioda LUBI » 08/05/2018, 22:55

Buona notte io sono caduto sulla gamma 2 e prima cercavo sempre di progredire toccando cavo o catena il meno possibile per risparmiare le braccia
Camino finale della gamma 2 cado trovandomi completamente a testa in giù perché comunque le braccia erano stanche
Ciò significa che non bisogna progredire più di tanto con le braccia in generale toccando il cavo o la roccia
In ogni caso cadere in ferrata è una vera merda sono stato fortunato
La caduta è ripresa nel mio canale YouTube
Ho fatto anche qualche tiro in arrampicata e la caduta è completamente in altra cosa
Un consiglio NON CADERE IN FERRATA :okkemo:
Avatar utente
LUBI
 
Messaggi: 63
Iscritto il: 17/01/2017, 10:08
Località: milano

Re: Sera a tutti

Messaggioda gianverd » 09/05/2018, 9:09

LUBI ha scritto:Camino finale della gamma 2 cado trovandomi completamente a testa in giù perché comunque le braccia erano stanche
Ciò significa che non bisogna progredire più di tanto con le braccia in generale toccando il cavo o la roccia

Ovvio, le braccia servono solo per aiutarsi in qualche passaggio ma serebbe opportuno usare solo le gambe per salire, dove possibile.
Quando vedo persone che si innalzano con le sole braccia in Ferrata "rabbrividisco" :cry:
saluti
GV
Avatar utente
gianverd
 
Messaggi: 459
Iscritto il: 09/11/2011, 10:28
Località: Treviso

Prossimo

Torna a Mi presento

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti