Sasso di Bosconero - Via Normale

Percorsi non attrezzati con difficoltà tecniche contenute.

Sasso di Bosconero - Via Normale

Messaggioda Marmantel » 26/09/2012, 18:12

Questa estate approfittando, di una bellissima giornata pre-peggioramento, ho deciso di intraprendere questa salita.
La salita non presenta difficoltà evidenti, alcuni brevi e poco esposti passaggetti di I°, una cengia, (questa un pò esposta) con tanto di mini passo del gatto.
Tuttavia è una salita che non va sottovalutata, ho visto neofiti fermi dopo forcella Toanella perchè senza fiato o gamba..... si parla di 1700m di dislivello in salita e altrettanti in discesa, di cui buona parte su ghiaione abbastanza infimo.

Partenza da Pontesei e risalita verso il Rifugio C.ra Bosconero (complimenti ai ragazzi che gestiscono il rifugio, sistemato in maniera eccezionale, ottimamente servito, e con una vista, che ha ben poco (nulla) da invidiare a tanti blasonati rifugi frequentati da gentaglia che non sa nemmeno cosa sia la montagna).

Immagine

Dal Rifugio, si prosegue verso forcella Toanella, dapprima nel bosco, poi tra mughi e infine sul ghiaione che divide Il sasso di Bosconero dal Sasso di Toanella (spettacolare, e che presenta delle vie che sono tutto un programma) e dalla Rocchetta.
Risalirlo è una bella scampagnata, si sale e si sente.

Immagine

Giunti in forcella Toanella si risale verso sinistra con qualche bollo rosso in vista per traccia e facili roccette, fino a gungere in prossimità di alcuni semplici e divertenti passetti da fare in arrampicata.

Immagine

Successivamente si esce su una cengia (questa poco esposta), e dopo aver aggirato un masso, per una seconda cengia, questa un pò esposta e friabile. (mini passo del gatto verso la fine, lo si può superare aggiarandolo esternamente).

Immagine

Quindi per massi alla cima, piena di ometti di pietre. (libro di vetta sotto quello più grande).

Immagine

ecco la cima con vista sui Sfornioi.

Immagine

E infine ecco il Famoso spigolo Nord-Ovest con la via Siorapaes-Strobel [V / VI+ ] (un mio pallino, ma ancora irrealizzato ) e l'antispigolo [IV], questo invece deve essere realizzato al più presto.

Immagine

Considerazioni: Montagna selvaggia, che ha ben poco da invidiare a blasonati gruppi dolomitici, ambiente grandioso, ma per gente con un minimo di montagna alle spalle.
Corde metalliche, scalette, pioli, non sono altro che una forma di turismo portato all'estremo; l'alpinismo, quello vero, duro e selvaggio come le montagne, comincia dove questi finiscono.
Marmantel
 
Messaggi: 8
Iscritto il: 19/09/2012, 11:50
Località: Prov. Venezia

Re: Sasso di Bosconero - Via Normale

Messaggioda ONURB » 26/09/2012, 19:02

.....Posti bellissimi......Bosconero,....che ridere.......l'anno scorso avevo fatto, da solo, la traversata dall'albergo Remaudo al passo cibiana ( mi sembra si chiami cosi'....ero l'unico ospite dell'albergo) con l'intenzione di fare la cima,ma alla forcella Ciavazoles (ho scoperto dopo che era chiusa con ordinanza del sindaco...condizioni pessime.....) ho perso troppo tempo,non era segnato niente,tutto franato,....sono sceso 100 metri circa piu' in basso del sentiero....ritorna su fra sassi e mughi...e "moccoli" vari ..... anzi,mi sono anche trovato a un certo punto con pezzi di mugo in bocca,perche' sono caduto un paio di metri a testa in giu'............ritrova il sentiero....traversata degli sfornoi e salita fino alla forcella Toanella......guarda l'ora....troppo tardi ......di rifare la ciavazoles non ci pensavo neanche se mi pagavano... quindi scendi giu a Pontesei e ritorna al passo Cibiana con autostop e vicissitudini varie....rimane un bel ricordo e una bella avventura.......completata a meta'.......
"se rampega prima con la testa,dopo con i pei e solo alla fine con le man" (B.Detassis)
ONURB
 
Messaggi: 777
Iscritto il: 08/11/2011, 18:50
Località: Verona


Torna a Escursionismo-Trekking

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

cron