Pagina 1 di 1

Lastoi de Formin, Torrione Marcella, Via Paolo Amedeo

MessaggioInviato: 27/09/2017, 10:02
da alfpaip
con più di un mese di ritardo, metto qualche foto dell'unica uscita "verticale" che sono riuscito a fare quest'estate... se si resta fermi per un anno intero, non si può ambire a chissà quali imprese alpinistiche, perciò tocca accontentarsi di queste viette plaisir, come si usa dire... se non altro questo itinerario si svolge in ambiente molto bello e suggestivo, nonostante la vicinanza alla strada del passo giau e, soprattutto, sbuca in un angolo appartato e bucolico dei lastoni...


salendo a passo giau, le pale in splendida forma
Immagine


i lastoni di formin dalla muraglia di giau
Immagine


verso l'attacco... il sentiero di accesso e discesa, che parte nei pressi del sito dell'antica muraglia di giau, può anche fungere da alternativa meno frequentata per raggiungere l'altipiano dei lastoni
Immagine


gusela, nuvolau e averau dai pressi dell'attacco
Immagine


max sul secondo tiro
Immagine


il terzo tiro... la roccia è per lo più molto buona, ma in qualche tratto meglio stare attenti a cosa si tira
Immagine


da metà via la parete si va via via più verticale
Immagine


come detto, la via si svolge in ambiente bellissimo... da una delle ultime soste, scorci sulla marmolada
Immagine


il passaggio chiave, strabiombino di V+ un po' ignorante ma ben protetto
Immagine


ultimo tiro
Immagine


dalla cima, panorama spaziale sulla conca ampezzana
Immagine


alle spalle incombe la croda da lago con le sue cime aguzze
Immagine


sulla via del ritorno
Immagine

Re: Lastoi de Formin, Torrione Marcella, Via Paolo Amedeo

MessaggioInviato: 27/09/2017, 10:36
da Sergio69
Complimenti Filippo. Una via in ambiente con passaggi di V+ non e proprio 'plasir' come la definisci tu. :vekemo:
Ambiente fotonico. :lovemo:

Re: Lastoi de Formin, Torrione Marcella, Via Paolo Amedeo

MessaggioInviato: 27/09/2017, 13:48
da alfpaip
grazie, sergio... :)

sì, le difficoltà tecniche non sono proprio banali, io mi riferivo più che altro al fatto che è una via breve, con approccio e rientro comodi e veloci, ed anche ben attrezzata... le soste sono quasi tutte a spit e nei passaggi più ostici almeno un chiodino lo si trova...

però hai ragione, nel suo genere non è un itinerario da sottovalutare...

Re: Lastoi de Formin, Torrione Marcella, Via Paolo Amedeo

MessaggioInviato: 27/09/2017, 18:03
da FaFo
Bravo alfpaip, foto stupende come sempre.
Dal basso della mia ignoranza non ho la minima idea di cosa voglia dire V in termini di difficoltà........so solo che è MOLTO più di ciò che io abbia mai fatto.
Ti dirò........la scala dei gradi arrampicatori mi pare una supercazzola: ma veramente c' è tutta sta differenza tra un 7a, un 7a+ e un 7b-??
Magari la prossima volta che ci si vede in sede me lo spieghi!
Ps: quando verrai in sede sulla scrivania del presidente troverai queste...........
DSC_1017-1.jpg
IL casco è fondamentale per la sicurezza
DSC_1017-1.jpg (58.2 KiB) Osservato 3419 volte

Te le sei meritate.

Re: Lastoi de Formin, Torrione Marcella, Via Paolo Amedeo

MessaggioInviato: 27/09/2017, 19:39
da alfpaip
Santità, se voi dite che i gradi sono una supercazzola, come potrei avere io l'ardire di contraddirla?

Aspetterò con trepidazione la vostra visita pastorale nell'umile sede del nostro sodalizio... nel frattempo gusterò con gioia il vostro omaggio...

Re: Lastoi de Formin, Torrione Marcella, Via Paolo Amedeo

MessaggioInviato: 28/09/2017, 8:39
da VinciMountain
FaFo ha scritto:Bravo alfpaip, foto stupende come sempre.
Dal basso della mia ignoranza non ho la minima idea di cosa voglia dire V in termini di difficoltà........so solo che è MOLTO più di ciò che io abbia mai fatto.
Ti dirò........la scala dei gradi arrampicatori mi pare una supercazzola: ma veramente c' è tutta sta differenza tra un 7a, un 7a+ e un 7b-??
Magari la prossima volta che ci si vede in sede me lo spieghi!


zio caro se ne fa differenza.. fidati!

premesso che comunque i gradi che hai scritto te, appartenenti alla scala francese, si usano quasi esclusivamente in falesia o su vie sportive spittate ecc..
per le vie in montagna si usa la scala UIAA con i gradi III - IV - V ecc...

e tornando alla tua domanda ti confermo che tra un 7a e un 7b la differenza si sente eccome.. poi ci sono migliaia di variabili che non sto ad elencare ma diciamo che in via generale la differenza si sente! O meglio, se con un impegno X arrivi al 7a non è scontato che tempo zero arrivi al 7b..

PS: complimenti ALF, belle foto e bella via!

Re: Lastoi de Formin, Torrione Marcella, Via Paolo Amedeo

MessaggioInviato: 28/09/2017, 14:56
da Sergio69
VinciMountain ha scritto:
zio caro se ne fa differenza.. fidati!

premesso che comunque i gradi che hai scritto te, appartenenti alla scala francese, si usano quasi esclusivamente in falesia o su vie sportive spittate ecc..
per le vie in montagna si usa la scala UIAA con i gradi III - IV - V ecc...

e tornando alla tua domanda ti confermo che tra un 7a e un 7b la differenza si sente eccome.. poi ci sono migliaia di variabili che non sto ad elencare ma diciamo che in via generale la differenza si sente! O meglio, se con un impegno X arrivi al 7a non è scontato che tempo zero arrivi al 7b..



Veramente non è neanche scontato proprio che ci arrivi, al 7a :roll:

Ma quello che volevo dire io è che comunque un V+ (che è circa un 5a) fatto in ambiente dove di fatto vale la regola delle ferrate e cioè 'NON bisogna cadere' è ben diverso che fare una via sportiva, magari anche di 5c-6a ma che ha uno spit ogni 1-2m e che quindi in caso di caduta i danni di solito sono molto limitati e specialmente dove ho la certezza che l'ancoraggio tiene. :vekemo:
Poi io sono riuscito a farmi molto male sulla plastica, ma questo è un altro discorso... :oops:

Re: Lastoi de Formin, Torrione Marcella, Via Paolo Amedeo

MessaggioInviato: 29/09/2017, 8:38
da VinciMountain
Sergio69 ha scritto:
Veramente non è neanche scontato proprio che ci arrivi, al 7a :roll:

Ma quello che volevo dire io è che comunque un V+ (che è circa un 5a) fatto in ambiente dove di fatto vale la regola delle ferrate e cioè 'NON bisogna cadere' è ben diverso che fare una via sportiva, magari anche di 5c-6a ma che ha uno spit ogni 1-2m e che quindi in caso di caduta i danni di solito sono molto limitati e specialmente dove ho la certezza che l'ancoraggio tiene. :vekemo:
Poi io sono riuscito a farmi molto male sulla plastica, ma questo è un altro discorso... :oops:


ah bè certo che fare una via in montagna è ben diverso che fare una via (anche se in ambiente) ma spittata e quindi considerata via sportiva..

Se vai alla Regina del Lago (falesia pazzesca in val di Ledro) ci sono un paio di settori con delle vie sportive che sono una roba fotonica! In questo caso puoi anche spingerti su vie al tuo limite.. al contrario in ambiente è consigliabile fare vie ben al di sotto del proprio limite! Se si vuole divertirsi io parlo..