Le basi in ferrata

Proponi o chiedi informazioni riguardo i più svariati percorsi attrezzati.

Re: Le basi in ferrata

Messaggioda Lorenzo88 » 20/01/2020, 12:14

No no. Erano mezzi guanti della salewa. Ho scritto "tipo ciclista" per dare un idea.
Comunque io quel discorso l ho azzerrato.
Ho veramente a cuore di fare prevenzione e torno a scrivere solo cose che possono aiutare un principiante.
Appena ho tempo proseguo.
Ciao a tutti
Lorenzo88
 
Messaggi: 36
Iscritto il: 21/12/2019, 14:47

Re: Le basi in ferrata

Messaggioda fudos » 23/01/2020, 11:52

a però il vademecun per andare in ferrata, grazie era ora che qualcuno ci pensasse...
Avatar utente
fudos
 
Messaggi: 1317
Iscritto il: 03/11/2011, 7:45

Re: Le basi in ferrata

Messaggioda Lorenzo88 » 23/01/2020, 17:20

Grazie fudos!
Aggiungerei forse due punti che potrebbero interessare un ferratista alla prima esperienza.
1. Il rientro.
Alcuni mi chiedono se possono tornare da dove sono saliti.
Sembrerebbe una domanda banale ma non lo è affatto.
Dipende! Solitamente nelle recensioni viene specificato il percorso.
Esistono ferrate dove si scende esattamente sullo stesso tragitto della salita , e in quel caso scendendo incrociamo chi sale.
Li per fare le cose fatte in sicurezza si fa uguale come quando si spostano i moschettoni al chiodo.
( posto stabile e un moschettone alla volta)
Altre ferrate hanno il sentiero di ritorno e si consiglia di scendere da lì perché tornando dalla ferrata ( sopratutto se abbastanza verticale e con traffico contrario) creiamo inutilmente situazioni pericolose.
Poi esistono anche ferrate in cresta con percorrenza da dx a sx e viceversa.
Solitamente nella descrizione viene spiegato qual é il senso migliore e alcune si possono fare in entrambe le direzioni.
2. Il grado di difficoltà.
Prima di partire è fondamentale valutare il grado di difficoltà di una ferrata per non affrontare cose che potrebbero metterci in situazioni difficili.
Solitamente nelle recensioni si legge : principianti- media modernamente difficile - difficile etc
Il mio consiglio è di andare per gradi.
Iniziamo dalla piu facile e poi si sale di livello.
Inutile partire da una media e poi trovarsi in situazioni spiacevoli da gestire.
Chiedo nuovamente agli altri utenti se ho dimenticato qualcosa d importante cosi possiamo aggiungere informazioni.
Buone ferrate a tutti!
Lorenzo88
 
Messaggi: 36
Iscritto il: 21/12/2019, 14:47

Re: Le basi in ferrata

Messaggioda Campioncino » 23/01/2020, 19:45

Caro Lorenzo io rivedrei il discorso torcia nello zaino... Qualche sera fa rientrando dalla solita escursione in zona Punta Sofia ( il dok conosce benissimo ) se non avevo la frontale non tornavo a casa nonostante avessi previsto di rientrare con la luce. In più, grazie al vecchio accendino e a qualche foglio di carta che mi porto sempre dietro mi sono acceso anche una stufetta per scaldarmi un po' nel bivacco lungo la strada di rientro. Sai a volte capitano anche gli imprevisti... Perciò occhio a dare consigli e pensa prima a ciò che scrivi perché potresti anche contraddirti, parli di magliette colorate ma nel buio non si vedono...! Se ti spezzi una gamba e viene buio senza frontale sei fregato, se invece ce l'hai la puoi mettere anche in modalità sos, presente? Ma te sei sicuro di quello che scrivi ?
Avatar utente
Campioncino
 
Messaggi: 548
Iscritto il: 31/03/2014, 13:58

Re: Le basi in ferrata

Messaggioda Lorenzo88 » 24/01/2020, 7:46

Hai ragione , la lampada può sempre tornare utile tanto pesa poco niente. Meglio averla che essere senza.
Vorrei però ricordare che qui stiamo descrivendo ferrate per chi fa la prima esperienza....non confrontiamoci con le nostre escursioni che magari facciamo d inverno e di sera.
Il principiante che prova la prima ferrata solitamente si approccia d estate non credo vada a fare ferrate invernali o di sera...mettiamoci nei panni di chi le affronta come prima volta.
Detto questo la lampada è sicuramente utile anche d estate per chi si dovesse attardare.
Lorenzo88
 
Messaggi: 36
Iscritto il: 21/12/2019, 14:47

Re: Le basi in ferrata

Messaggioda Lorenzo88 » 24/01/2020, 17:24

Ciao a tutti!
Aggiungo un ultimo aggiornamento che potrebbe essere utile a chi inizia.
Solitamente chi affronta una ferrata per la prima volta tende a tirare un po' troppo di braccia...
Nulla di male però cosi ci si stanca piu velocemente e la ferrata diventa più faticosa .
Cercando invece di scaricare piu possibile il peso del corpo sui piedi alleggeriamo il lavoro delle braccia.
Spiegarlo cosi è un po' difficile e sembra banale ma la tecnica invece è importante quanto la forza se non di più.
Una ferrata tirata troppo di braccia non sembra neanche la stessa ferrata se proviamo a rifarla con la tecnica giusta.
Chiedo aiuto fedipos o qualcun altro di molta esperienza per aiutare a descrivere al meglio quello che vorrei spiegare....
Grazie mille
Lorenzo88
 
Messaggi: 36
Iscritto il: 21/12/2019, 14:47

Precedente

Torna a Vie ferrate e sentieri attrezzati

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti