Ferrate per principianti dolomiti Brenta

Proponi o chiedi informazioni riguardo i più svariati percorsi attrezzati.

Re: Ferrate per principianti dolomiti Brenta

Messaggioda fedipos » 06/08/2018, 18:49

Ciao dokko, sei un poveraccio. Per il mio amico: il Sosat, detto anche bocchette basse, collega il rif. Tuket con il Brentei, i tempi con il percorso che ti ho dato sono di circa 6/7 ore totali per la gente normale.. Io ce ne metto almeno otto tra guardare la carta di identità, le foto, la pipì, poi mangio anche, poi devo riposare le ginocchia ecc. ecc.
fedipos
 
Messaggi: 1638
Iscritto il: 08/11/2011, 22:07

Re: Ferrate per principianti dolomiti Brenta

Messaggioda nicola84 » 07/08/2018, 8:03

fedipos ha scritto:Ciao dokko, sei un poveraccio. Per il mio amico: il Sosat, detto anche bocchette basse, collega il rif. Tuket con il Brentei, i tempi con il percorso che ti ho dato sono di circa 6/7 ore totali per la gente normale.. Io ce ne metto almeno otto tra guardare la carta di identità, le foto, la pipì, poi mangio anche, poi devo riposare le ginocchia ecc. ecc.

Grazie mille. Poi ti/vi dirò!
nicola84
 
Messaggi: 24
Iscritto il: 05/07/2018, 11:01

Re: Ferrate per principianti dolomiti Brenta

Messaggioda nicola84 » 27/08/2018, 9:45

Ciao a tutti.
Alla fine ho seguito il consiglio dei più esperti ed ho evitato cose che non mi ispiravano fiducia.
Vi elenco in breve quello che ho fatto in questi quattro giorni:

domenica 19: val di genova, sentiero attrezzato Matarot e raggiungimento del rifugio Caduti dell'Adamello, ritorno sulla stessa via in quanto eravamo sprovvisti di attrezzatura da ghiacciaio.

lunedì 20: "ferratina" dei tre laghi e congiungimento con il sentiero dei cinque laghi. Partenza dall'arrivo della cabinovia Pradalago e discesa tramite quella dei Cinque Laghi.

martedì 21: lo spettacolare sentiero Orsi che avevo già fatto anni fa ma non lo ricordavo così bello. Partenza dalla Vallesinella, poi Casinei, Brentei, Pedrotti/Tosa, Tuckett e poi giù per la Vallesinella.

mercoledì 22: giro sciogli gambe con partenza dallo Spinale, poi su al Grostè, pranzo al Tucket, Casinei e giro delle cascate della Vallesinella.

giovedì 23: visita al lago di Tovel dove anzichè incontrare l'orso ho visto parecchie scimmie ammaestrate.
nicola84
 
Messaggi: 24
Iscritto il: 05/07/2018, 11:01

Re: Ferrate per principianti dolomiti Brenta

Messaggioda Lariano » 27/08/2018, 13:42

Bravo Nicola!!
In molti domandano qui sul forum e poi si scordano di scrivere un commento su quello che hanno fatto.
Battute a parte, mi fa piacere che tu ti sia divertito, adesso dovresti continuare con altre escursioni per non perdere la gamba e l' abitudine, se non al vuoto, diciamo alla montagna.
Buone montagne.
Lariano
Lariano
 
Messaggi: 190
Iscritto il: 16/11/2011, 11:52

Re: Ferrate per principianti dolomiti Brenta

Messaggioda nicola84 » 27/08/2018, 14:00

Lariano ha scritto:Bravo Nicola!!
In molti domandano qui sul forum e poi si scordano di scrivere un commento su quello che hanno fatto.
Battute a parte, mi fa piacere che tu ti sia divertito, adesso dovresti continuare con altre escursioni per non perdere la gamba e l' abitudine, se non al vuoto, diciamo alla montagna.
Buone montagne.
Lariano

Grazie Lariano!
Fortunatamente abito in una zona dove raggiungo in brevissimo tempo l'appenino Romagnolo per cui la gamba riesco a tenerla allenata, l'abitudine al vuoto un pò meno.
Onestamente ho fatto cose in cui non c'era più di tanta esposizione a parte qualche tratto dell'Orsi.
Meglio andare per gradi..
nicola84
 
Messaggi: 24
Iscritto il: 05/07/2018, 11:01

Re: Ferrate per principianti dolomiti Brenta

Messaggioda 3DTrento » 27/08/2018, 14:14

Senza nessuna voglia di fare polemiche, m non esiste solo il "pericolo" del vuoto e dell'esposizione, anche il Matarot e il rifugio Lobbie presentano dei rischi che sono stati molto probabilmente sottovalutati in questo caso, almeno dalle tue parole: "eravamo sprovvisti di attrezzatura da ghiacciaio". Questo percorso presenta di sicuro delle difficoltà e problematiche molto diverse dagli altri sentieri che hai citato, spero tu non l'abbia fatto con troppa leggerezza. Vorrei capire come eri attrezzato per risolvere eventuali problemi o difficoltà, considerando che eravate comunque a 3000 m.

Ripeto, nessuna voglia di fare polemica ;)
Avatar utente
3DTrento
 
Messaggi: 354
Iscritto il: 19/12/2011, 17:03
Località: Trento

Re: Ferrate per principianti dolomiti Brenta

Messaggioda nicola84 » 27/08/2018, 14:25

3DTrento ha scritto:Senza nessuna voglia di fare polemiche, m non esiste solo il "pericolo" del vuoto e dell'esposizione, anche il Matarot e il rifugio Lobbie presentano dei rischi che sono stati molto probabilmente sottovalutati in questo caso, almeno dalle tue parole: "eravamo sprovvisti di attrezzatura da ghiacciaio". Questo percorso presenta di sicuro delle difficoltà e problematiche molto diverse dagli altri sentieri che hai citato, spero tu non l'abbia fatto con troppa leggerezza. Vorrei capire come eri attrezzato per risolvere eventuali problemi o difficoltà, considerando che eravate comunque a 3000 m.

Ripeto, nessuna voglia di fare polemica ;)


Nessuna polemica, anzi. Se posso avere dei consigli meglio ancora.
Nello zaino avevo imbrago con kit ferrata (per il tratto attrezzato), telo termico, impermeabile, pile, calzini, maglie termiche di ricambio, 2 lt d'acqua a testa, barrette energetiche.
Come attrezzatura da ghiacciaio intendevo ramponi e corde che tra l'altro non avrei saputo usare.
nicola84
 
Messaggi: 24
Iscritto il: 05/07/2018, 11:01

Re: Ferrate per principianti dolomiti Brenta

Messaggioda 3DTrento » 27/08/2018, 14:34

nicola84 ha scritto:
3DTrento ha scritto:Senza nessuna voglia di fare polemiche, m non esiste solo il "pericolo" del vuoto e dell'esposizione, anche il Matarot e il rifugio Lobbie presentano dei rischi che sono stati molto probabilmente sottovalutati in questo caso, almeno dalle tue parole: "eravamo sprovvisti di attrezzatura da ghiacciaio". Questo percorso presenta di sicuro delle difficoltà e problematiche molto diverse dagli altri sentieri che hai citato, spero tu non l'abbia fatto con troppa leggerezza. Vorrei capire come eri attrezzato per risolvere eventuali problemi o difficoltà, considerando che eravate comunque a 3000 m.
Ripeto, nessuna voglia di fare polemica ;)

Nessuna polemica, anzi. Se posso avere dei consigli meglio ancora.
Nello zaino avevo imbrago con kit ferrata (per il tratto attrezzato), telo termico, impermeabile, pile, calzini, maglie termiche di ricambio, 2 lt d'acqua a testa, barrette energetiche.
Come attrezzatura da ghiacciaio intendevo ramponi e corde che tra l'altro non avrei saputo usare.


Ecco, purtroppo mancava una cosa fondamentale: dei ramponi. Ho fatto quel sentiero un paio di volte, un anno c'era poca neve quindi non ne ho dovuti mettere ma la seconda volta c'era parecchia neve e al ritorno, nel tratto che scende dopo il passo delle Lobbie verso l'attacco della ferrata c'erano diversi punti con neve sciolta e ghiaccio sottostante. Scivolare lì vuol dire fare un gran bel volo e una brutta fine mentre un paio di ramponi (non serve che siano strafighi, per emergenza bastano anche le 6 punte da tallone, ancora meglio quelli universali come da link, che costano poco ma possono fare la differenza in emergenza https://www.oliunid.it/media/catalog/product/cache/0/image/588x473/40150ba84108d4c707cdd1e949e7bdbd/c/a/camp_ice_master_ramponi_blu_1.jpg). Oltre al kit da ferrata è sempre INDISPENSABILE un casco. Sei su parete, dove passa acqua, animali ecc, basta poco per far volare qualche sasso che, facendo qualche metro di volo, diventa un bel proiettile.
Avatar utente
3DTrento
 
Messaggi: 354
Iscritto il: 19/12/2011, 17:03
Località: Trento

Re: Ferrate per principianti dolomiti Brenta

Messaggioda nicola84 » 27/08/2018, 14:38

3DTrento ha scritto:
nicola84 ha scritto:
3DTrento ha scritto:Senza nessuna voglia di fare polemiche, m non esiste solo il "pericolo" del vuoto e dell'esposizione, anche il Matarot e il rifugio Lobbie presentano dei rischi che sono stati molto probabilmente sottovalutati in questo caso, almeno dalle tue parole: "eravamo sprovvisti di attrezzatura da ghiacciaio". Questo percorso presenta di sicuro delle difficoltà e problematiche molto diverse dagli altri sentieri che hai citato, spero tu non l'abbia fatto con troppa leggerezza. Vorrei capire come eri attrezzato per risolvere eventuali problemi o difficoltà, considerando che eravate comunque a 3000 m.
Ripeto, nessuna voglia di fare polemica ;)

Nessuna polemica, anzi. Se posso avere dei consigli meglio ancora.
Nello zaino avevo imbrago con kit ferrata (per il tratto attrezzato), telo termico, impermeabile, pile, calzini, maglie termiche di ricambio, 2 lt d'acqua a testa, barrette energetiche.
Come attrezzatura da ghiacciaio intendevo ramponi e corde che tra l'altro non avrei saputo usare.


Ecco, purtroppo mancava una cosa fondamentale: dei ramponi. Ho fatto quel sentiero un paio di volte, un anno c'era poca neve quindi non ne ho dovuti mettere ma la seconda volta c'era parecchia neve e al ritorno, nel tratto che scende dopo il passo delle Lobbie verso l'attacco della ferrata c'erano diversi punti con neve sciolta e ghiaccio sottostante. Scivolare lì vuol dire fare un gran bel volo e una brutta fine mentre un paio di ramponi (non serve che siano strafighi, per emergenza bastano anche le 6 punte da tallone, ancora meglio quelli universali come da link, che costano poco ma possono fare la differenza in emergenza https://www.oliunid.it/media/catalog/product/cache/0/image/588x473/40150ba84108d4c707cdd1e949e7bdbd/c/a/camp_ice_master_ramponi_blu_1.jpg). Oltre al kit da ferrata è sempre INDISPENSABILE un casco. Sei su parete, dove passa acqua, animali ecc, basta poco per far volare qualche sasso che, facendo qualche metro di volo, diventa un bel proiettile.

Il casco ce l'avevo e l'ho indossato.
Per quel che riguarda i ramponi, prima di salire ho chiesto lumi al gestore del rifugio Bedole e mi ha detto che era tutto completamente pulito.
In caso contrario non sarei salito!
nicola84
 
Messaggi: 24
Iscritto il: 05/07/2018, 11:01

Re: Ferrate per principianti dolomiti Brenta

Messaggioda 3DTrento » 27/08/2018, 14:50

Allora tutto a posto! Il casco non l'avevi messo in elenco però :lingemo:

Comunque ti consiglio di comprare quei ramponi, soprattutto in Brenta è facile trovare tratti all'ombra con un po' di ghiaccio e se non ci si fida si infilano e si fa il tutto più in sicurezza. Buone scampagnate!
Avatar utente
3DTrento
 
Messaggi: 354
Iscritto il: 19/12/2011, 17:03
Località: Trento

PrecedenteProssimo

Torna a Vie ferrate e sentieri attrezzati

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti

cron