"ex" ferrata miola

Proponi o chiedi informazioni riguardo i più svariati percorsi attrezzati.

Re: "ex" ferrata miola

Messaggioda terrealte » 13/10/2015, 17:33

E gia grande alver, il panorama che sogno prima o poi e' proprio quello.
La tua proposta ha preso in pieno,sia me e penso anche onurb,ci si puo' accordare. Io nn dimentico!!!!!!
Sono cosi incuriosito dal giro della ex miola.

Onurb:non perdere il numero del tassista, ci potrebbe sempre venir buono.
terrealte
 
Messaggi: 392
Iscritto il: 13/06/2015, 15:48

Re: "ex" ferrata miola

Messaggioda ONURB » 13/10/2015, 19:20

a proposito,dimenticavo, come hai trovato il nevaio sotto il boral,prima della corda di ferro?
"se rampega prima con la testa,dopo con i pei e solo alla fine con le man" (B.Detassis)
ONURB
 
Messaggi: 777
Iscritto il: 08/11/2011, 18:50
Località: Verona

Re: "ex" ferrata miola

Messaggioda terrealte » 13/10/2015, 19:51

Incredibile trovare neve in questa stagione, a una quota cosi bassa.tutto ti aspetti tranne di trovare neve e invece e' proprio la.
Ho letto relazioni anche di chi ci passa sotto,in alcune stagioni(pericoloso????),invece io in salita nn ho trovato particolari problemi,solo al termine del nevaio si e' venuta a creareun bel spazio tra neve e parete, da saltare, con attenzione.
Se nn ricordo male in qualche tuo post su un tentativo precedente ,hai dovuto rinunciare,giu' x il nevaio?
terrealte
 
Messaggi: 392
Iscritto il: 13/06/2015, 15:48

Re: "ex" ferrata miola

Messaggioda ONURB » 13/10/2015, 20:01

no ,sono passato sotto il nevaio sulla destra,si era creato una specie di galleria....il nevaio era alto circa 4 metri buoni.....comunque e' normale trovare nevai incassati nei canaloni anche a fine stagione( l'ho trovato anche un mese fa sotto il canalone zona cime dei Balconi,quando ho fatto " il Cor"....vedi post specifico)....sono accumuli di metri e metri di neve derivante da valanghe che si accumulano alla base....la neve di valanga poi e' sempre dura come il marmo e resiste sempre.......
"se rampega prima con la testa,dopo con i pei e solo alla fine con le man" (B.Detassis)
ONURB
 
Messaggi: 777
Iscritto il: 08/11/2011, 18:50
Località: Verona

Re: "ex" ferrata miola

Messaggioda terrealte » 13/10/2015, 20:19

Ok mi sono sbagliato.
Ma quanto nevaio hai fatto "sottocoperta"
terrealte
 
Messaggi: 392
Iscritto il: 13/06/2015, 15:48

Re: "ex" ferrata miola

Messaggioda ONURB » 14/10/2015, 16:50

solo qualche metro.....non ricordo bene,forse 5 o 6 metri......
"se rampega prima con la testa,dopo con i pei e solo alla fine con le man" (B.Detassis)
ONURB
 
Messaggi: 777
Iscritto il: 08/11/2011, 18:50
Località: Verona

Re: "ex" ferrata miola

Messaggioda kala » 15/10/2015, 14:14

Sono in lista anch'io per Boràl, Bedin e tutta la baracca, ma ormai da anni, son decisamente fuoricorso... :oops: :mrgreen:
kala
 
Messaggi: 219
Iscritto il: 24/10/2012, 22:18

Re: "ex" ferrata miola

Messaggioda terrealte » 08/11/2015, 17:17

Ciao, e chi lo di che solo i montanari hanno la testa dura! Anche noi romagnoli non siamo da meno.
Cosi lo scorso week end 31 e 1 riparto con un grande amico x il biv bedin sempre risalendo il boral di besausega. Zaino pesante da bivacco con in piu' imbrago ,attrezzatura,corde. Obbiettivo e' cercare questa miola.
Saliamo veloci ,il nevaio in 20 gg si e' ancora ritirato costringendoci ad uscire sulla sx con molte madonne tirate, un bel salto e un traversino su rocvia marcia ,per poi constatare che abbiamo azzardato troppo spingendoci sul bordo ghiaccio troppo sottile(fortunati).
La salita e' dura ma in 4ore e mezzo siamo allo spettacolo del balcone panoramico del bedin (finalmente) foto fotoniche. Fa buio presto alle 4 il bivacco e' all ombra e alle 4 30 gia enrosada su civetta e soci.
Il mattino partenza di buon ora x forcella besausega e provare ad intercettare la traccia inesistente x il mt san lucano.alla forc dobbiamo scendere sul lato nord e quelle 3 dita di neve che ci avevano accompagnato dal biv le troviamo ghiacciate. Poco male primo traversino all ombra fino sotto una paretina all occhio inavvicinabile. Ma come sempre risaliamo senza segni ne tracce ne ometti 40 50 mt di primo, poi lungamente sul lato sud, costeggiamo il mul x cengia erbosa strettissima ed espostissima, guaia a sbagliare di un cm.lasciamo la cengia x una crestina che ci portera' in cima in 1, 5 ore dal biv.
Torniamo sui nostri passi fino alla famosa cengietta,ma anziche percorrerla a ritroso continuiamo verso ovest, fin dove questa scompare, ora si ravana x erboni fino ad una forcelletta(penso il passo del chiodo). Da qui si intuisce il percorso della ex ferrata miola, che prima scende dei canalini poi in parete verticale e' qui che deve essere del terzo.
E' tutto gelato, nessun attrezzatura ma ancora peggio nessun ancoraggio x doppie.
Ritorno x sentiero di andata fino forcella besausega con la coda tra le gambe.
Giu fino malga ambroson , su fino forc gardes, ci concediamo la soddisfazione di salire la 4 pala credo.
Poi giu fino a col dei pra
Pensavo di chiudere i conti ma non e' stato cosi
terrealte
 
Messaggi: 392
Iscritto il: 13/06/2015, 15:48

Re: "ex" ferrata miola

Messaggioda kala » 08/11/2015, 18:56

Scandaloso, uno si porta dietro tutto imbrago corda rinvii e quant'altro e neanche ci sono gli ancoraggi per doppia!!!
kala
 
Messaggi: 219
Iscritto il: 24/10/2012, 22:18

Re: "ex" ferrata miola

Messaggioda Blitz » 08/11/2015, 20:04

terrealte ha scritto:foto fotoniche


e dove sono finite? :mmemo:
Blitz
 
Messaggi: 1542
Iscritto il: 08/11/2011, 22:59
Località: Padova

PrecedenteProssimo

Torna a Vie ferrate e sentieri attrezzati

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti