Che cosa mi è successo, vi racconto la mia esperienza

Argomenti vari legati al mondo della montagna.

Che cosa mi è successo, vi racconto la mia esperienza

Messaggioda Sky92 » 13/02/2019, 16:01

11/02/2019,
Non doveva essere un'uscita tecnicamente complicata, in quota o anche con forti esposizioni ma una semplice 14km con 900 di dislivello sulla zona prealpina del Monte Grappa, tant'è che arrivo al parcheggio con il mio cane comodamente alle 9.15 del mattino.

Mi sento fresco ed in una buonissima condizione fisica sia sulle gambe che cardiovascolare, inizio a macinare i primi km con un ottimo andamento.
Immagine

Nella forestale il mio cane inizia ad abbaiare, quando solitamente è sempre calmo... spuntano dal nulla due cani, io pensando che fossero di qualcuno li in zona decido di non darci peso, richiamo il mio e proseguiamo sul sentiero principale senza tanti fronzoli.

Avanzo repentinamente verso l'unica e semplicissima cima della giornata, il Monte Zoc a poco piu' di 1000 metri di altitudine.
Immagine

Ora l'obiettivo è arrivare a metà percorso, ovvero la Malga Camparona, dove pranzare in tranquillità per poi ripartire per quei 6km verso la macchina e poi a casa.
Immagine

Dopo pochi minuti di marcia di ritorno intravedo di nuovo quei 2 cani, che, senza spiegarmi come si sono fatti praticamente 8km per arrivare alla Malga, essendo un amante degli animali (particolar modo dei cani) decido di volerli riportare giu' dalla vallata, li seguo per una 15ina di minuti.... mi portano fuori sentiero e purtroppo li perdo nella boscaglia.

Ed è quì che commetto l'errore piu' grande, invece di ritornare nel sentiero lo cerco di concludere "fuori pista" continuando a scendere cercando di aggirare piu' salti di roccia... ne supero 1, 2 e 3... al quarto salto di roccia mi rendo conto che non sono piu' aggirabili e con il mio cane a seguito non sarei piu' in grado di risalire i salti scesi precedentemente. Acqua finita, piu' di 2 ore in movimento senza sosta per aggirare i salti, tempo perso...... il sole fra non troppo inizia a calare..... mi trovo ingabbiato e impossibilitato a ritornare al sentiero principale ed a scendere per via dei salti.

Non avrei mai voluto farlo, ci penso.......... arrivo alla conclusione di chiedere aiuto al Soccorso Alpino, mi individuano tramite la geolocalizzazione, arriva l'elicottero dopo un'ora, si cala l'operatore con il verricello, imbraga me ed il mio cane e ci caricano fino all'Aeroporto di Treviso.

Ho sbagliato nel voler agire in questo modo, ed ora mi sento deluso e demoralizzato per questo, ho imparato tante cose con questa esperienza, non avrei mai dovuto lasciarmi trascinare così e farmi distrarre in quel modo... :? spero di ripartire ancora piu' forte, non era proprio previsto tutto ciò
Sky92
 
Messaggi: 133
Iscritto il: 11/02/2018, 10:53
Località: Mestre

Re: Che cosa mi è successo, vi racconto la mia esperienza

Messaggioda gianverd » 13/02/2019, 22:00

Costo dell’intervento?
saluti
GV
Avatar utente
gianverd
 
Messaggi: 450
Iscritto il: 09/11/2011, 10:28
Località: Treviso

Re: Che cosa mi è successo, vi racconto la mia esperienza

Messaggioda dokkodo54 » 13/02/2019, 22:32

Il processo di apprendimento passa - inevitabilmente - anche attraverso gli errori.
Ma quando questi sono rimediabili, come in questo caso, per quanto le ferite brucino (o il portafoglio pianga :lol:) possiamo sempre volgerli a nostro favore ricavando da essi il massimo dell'insegnamento.
Arricchendo così di esperienza il nostro zaino.

Perché, Sky, "ripartire ancora più forte" non serve.
Serve ripartire con più consapevolezza.

E stai attento - molto attento - all'overconfidence, che è cattiva compagna in Montagna. Una delle possibili letture di quanto hai scritto mi induce a pensare che di questo si sia trattato.

Un saluto,
dokkodo
"La via verso la cima è come il cammino verso se stessi, solitario" (Alessandro Gogna)
Avatar utente
dokkodo54
 
Messaggi: 918
Iscritto il: 07/12/2014, 22:56
Località: alle pendici dell'Appennino, fra Mòdna e Bulåggna

Re: Che cosa mi è successo, vi racconto la mia esperienza

Messaggioda Sky92 » 14/02/2019, 8:41

gianverd ha scritto:Costo dell’intervento?

Ad elicottero sceso e dopo una serie di prassi ho chiesto ad un tizio che mi ha assistito se ci fossero delle spese e mi ha detto di no

dokkodo54 ha scritto:Il processo di apprendimento passa - inevitabilmente - anche attraverso gli errori.
Ma quando questi sono rimediabili, come in questo caso, per quanto le ferite brucino (o il portafoglio pianga :lol:) possiamo sempre volgerli a nostro favore ricavando da essi il massimo dell'insegnamento.
Arricchendo così di esperienza il nostro zaino.

Perché, Sky, "ripartire ancora più forte" non serve.
Serve ripartire con più consapevolezza.

E stai attento - molto attento - all'overconfidence, che è cattiva compagna in Montagna. Una delle possibili letture di quanto hai scritto mi induce a pensare che di questo si sia trattato.

Grazie Dokko per l'ottimo post, fino ad ora non avevo mai sbagliato in queste poche uscite fatte fino ad ora (44 per la precisione), avevo già messo in conto che prima o poi FORSE mi sarei trovato in difficoltà per un qualche motivo ma non avrei mai pensato in una giornata che doveva essere di tranquillo trekking con il proprio cane.

Mi sono documentato tramite Google di quel neologismo Inglese, davvero molto interessante, potrebbe fare al mio caso. Vedo che ogni anno alzo di molto l'asticella in generale sulle uscite e non parlo della disavventura di questo post che ripeto, non aveva nessuna difficoltà questa uscita. Ma il fatto che me la sia sempre cavata in solitaria (perchè si, vado praticamente sempre da solo) su certi percorsi non del tutto elementari e con dislivelli piuttosto marcati.

La verità è che sarei dovuto tornare indietro e proseguire per il sentiero principale e se avessi avuto ancora problemi, sarei dovuto ritornare alla malga e completare il giro a ritroso, poteva andarmi anche bene scendendo fuori sentiero ma non è stata così
Sky92
 
Messaggi: 133
Iscritto il: 11/02/2018, 10:53
Località: Mestre

Re: Che cosa mi è successo, vi racconto la mia esperienza

Messaggioda gianverd » 14/02/2019, 9:54

Sky92 ha scritto:Ad elicottero sceso e dopo una serie di prassi ho chiesto ad un tizio che mi ha assistito se ci fossero delle spese e mi ha detto di no

meno male: comunque non ho capito lo spirito del buon samaritano che voleva aiutare i due cani a tornare indietro....
saluti
GV
Avatar utente
gianverd
 
Messaggi: 450
Iscritto il: 09/11/2011, 10:28
Località: Treviso

Re: Che cosa mi è successo, vi racconto la mia esperienza

Messaggioda dokkodo54 » 14/02/2019, 21:25

Sky92 ha scritto:Grazie Dokko per l'ottimo post...


Grazie a te, Sky, per aver scritto della tua esperienza su questo (morituro) forum. Chi avrà occhi (e testa) per leggerla non potrà che trarne beneficio.

I neologismi generalmente non mi piacciono, e cerco di evitarne l'uso.
Ritengo l'italico idioma già di per sè così ricco di espressività e di sfumature (a saperlo utilizzare) da rendere ridondante, quando non ridicolo, il far ricorso a nuovi vocaboli importati da altre lingue.
Tuttavia, nel caso di "overconfidence", devo rendere onore alla capacità di sintesi di cui gli anlgosassoni danno talvolta prova.

"...non avrei mai pensato in una giornata che doveva essere di tranquillo trekking...", qui a mio parere sta il punto della tua overconfidence.

Andare da soli in Montagna - io ne so qualcosa - implica una grande responsabilità verso sè stessi, e necessita di equilibrata capacità di giudizio. Può diventare attività faticosa e rischiosa assai, ma che ti ripaga con grandi soddisfazioni.

Prenditi il tempo necessario per digerire bene quanto ti è successo, Sky, e non angosciarti troppo. Ci siam passati tutti.

Buone Montagne,
dokkodo
"La via verso la cima è come il cammino verso se stessi, solitario" (Alessandro Gogna)
Avatar utente
dokkodo54
 
Messaggi: 918
Iscritto il: 07/12/2014, 22:56
Località: alle pendici dell'Appennino, fra Mòdna e Bulåggna

Re: Che cosa mi è successo, vi racconto la mia esperienza

Messaggioda Sky92 » 15/02/2019, 10:30

gianverd ha scritto:
Sky92 ha scritto:Ad elicottero sceso e dopo una serie di prassi ho chiesto ad un tizio che mi ha assistito se ci fossero delle spese e mi ha detto di no

meno male: comunque non ho capito lo spirito del buon samaritano che voleva aiutare i due cani a tornare indietro....

Sono stato un pollo, un pollo a cui piacciono troppo i cani

dokkodo54 ha scritto:
Sky92 ha scritto:Grazie Dokko per l'ottimo post...


Grazie a te, Sky, per aver scritto della tua esperienza su questo (morituro) forum. Chi avrà occhi (e testa) per leggerla non potrà che trarne beneficio.

I neologismi generalmente non mi piacciono, e cerco di evitarne l'uso.
Ritengo l'italico idioma già di per sè così ricco di espressività e di sfumature (a saperlo utilizzare) da rendere ridondante, quando non ridicolo, il far ricorso a nuovi vocaboli importati da altre lingue.
Tuttavia, nel caso di "overconfidence", devo rendere onore alla capacità di sintesi di cui gli anlgosassoni danno talvolta prova.

"...non avrei mai pensato in una giornata che doveva essere di tranquillo trekking...", qui a mio parere sta il punto della tua overconfidence.

Andare da soli in Montagna - io ne so qualcosa - implica una grande responsabilità verso sè stessi, e necessita di equilibrata capacità di giudizio. Può diventare attività faticosa e rischiosa assai, ma che ti ripaga con grandi soddisfazioni.

Prenditi il tempo necessario per digerire bene quanto ti è successo, Sky, e non angosciarti troppo. Ci siam passati tutti.

Buone Montagne,
dokkodo

Devo iniziare seriamente a lavorarci :lol: una cosa alla volta dai.

Comunque sto già molto meglio, ora mi sto iscrivendo a Dolomiti Emergency (che non sapevo nemmeno esistesse) e il prima possibile faccio un salto anche al CAI piu' vicino a casa mia
Sky92
 
Messaggi: 133
Iscritto il: 11/02/2018, 10:53
Località: Mestre

Re: Che cosa mi è successo, vi racconto la mia esperienza

Messaggioda ambata » 16/02/2019, 21:42

La copertura assicurativa offerta dal Cai mi sembra di ricordare essere piu' ampia di Dolomiti Emergency........inoltre con l'iscrizione usufruisci anche del servizio Georesq.....adesso non ricordo bene i vantaggi....li ho letti qualche anno fa ......e comunque sei stato fortunato che tutto e' andato bene ed hai appreso questa regola senza nessuna conseguenza..........e' successo a tutti.........la cartina quella si ci vuole.......
ambata
 
Messaggi: 12
Iscritto il: 17/01/2019, 20:55

Re: Che cosa mi è successo, vi racconto la mia esperienza

Messaggioda Sky92 » 17/02/2019, 9:39

ambata ha scritto:La copertura assicurativa offerta dal Cai mi sembra di ricordare essere piu' ampia di Dolomiti Emergency........inoltre con l'iscrizione usufruisci anche del servizio Georesq.....adesso non ricordo bene i vantaggi....li ho letti qualche anno fa ......e comunque sei stato fortunato che tutto e' andato bene ed hai appreso questa regola senza nessuna conseguenza..........e' successo a tutti.........la cartina quella si ci vuole.......

Infatti, Giovedì uscirò prima da lavoro per andare direttamente al CAI ad iscrivermi, quest'anno purtroppo non posso, ma il prossimo nessuno mi toglierà il corso A1 di formazione
Sky92
 
Messaggi: 133
Iscritto il: 11/02/2018, 10:53
Località: Mestre

Re: Che cosa mi è successo, vi racconto la mia esperienza

Messaggioda kala » 20/02/2019, 10:30

Sky92 ha scritto:Sono stato un pollo...


Quoto.

Per quanto riguarda i soldi non è che voglia infierire, sono altri che fanno le valutazioni, solamente mi stupisco come possa essere un intervento gratuito.

Per il resto non posso che felicitarmi che tra terzo salto e quarto salto sia spuntato il buon senso e alla fine tu sia rientrato incolume.
kala
 
Messaggi: 219
Iscritto il: 24/10/2012, 22:18

Prossimo

Torna a Ancora montagna

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti

cron