Monte Baldo, vajo Valdritta

Percorsi non attrezzati,su roccia od in ambiente Alpinistico.

Monte Baldo, vajo Valdritta

Messaggioda ramingo75 » 14/11/2011, 20:57

Grazie all'invito di Fitman68, compagno ormai di svariate avventure escursionistiche conosciuto nel forum, sabato riesco finalmente a realizzare questa escursione, che avevo in desiderio ormai da troppo tempo.

Il vajo Valdritta è un canalone del versante orientale del Baldo che scende da un punto poco più a nord di cima Valdritta, la massima elevazione del gruppo baldese (2218 m.), s'infila sotto la strada Graziani e passa a fianco della placida malga Acquenere, per poi sembrare congiungersi -osservando la cartina- con altri vaji e perdersi o addirittura "sfociare" nel boschivo Pian della Cenere.

Offre un'escursione in uno degli angoli più solitari e selvaggi di questo monte, non tracciata né sulle carte né sul posto con segnavia, su roccette e qualcosina di più, delicata dal punto di vista della consistenza della roccia (fondo instabile, pericolo caduta sassi, eccetera), attraverso diramazioni che non sono certamente da imboccare a caso, dal sapore alpinistico, che è anche un'ottima lezione per progredire nell'esperienza montana.

Per l'orientamento, oltre che all'immancabile GPS di Stefano (Fitman68), ci siamo affidati a una relazione trovata in rete, che si è poi rivelata perfetta.

La descrizione della relazione è questa:

http://www.vienormali.it/montagna/cima_scheda.asp?cod=1998

In questa, però, la via finisce dove il sentiero di cresta (in realtà corre a un centinaio di metri sotto la cresta) taglia il canalone; noi, invece, ispirati dal momento, ci siamo avventurati anche nell'ultimo tratto del canalone fino in cima, e con grande successo!

Il tratto finale del vajo è decisamente più impegnativo del resto; è più via alpinistica che sentiero, mentre il resto è piu questo che quella. Se la relazione valuta la salita fino al sentiero con un PD, direi allora che il tratto finale possa essere considerato un AD con due passaggi D. Noi non abbiamo avuto alcuna difficoltà ad arrivare al sentiero, ma da qui in poi ci siamo proprio messi alla prova...

Però non eravamo a corto di spirito d'avventura e di adattamento! E comunque, è bene sottolinearlo, non abbiamo fatto cose di cui poi ci saremmo potuti pentire; abbiamo guadagnato metri di salita in maniera tale da poterli affrontare anche in discesa, magari in corda doppia, in previsione di una eventuale ritirata o di una fine senza sbocco del vajo. Perché, si sa, scendere è tutta un'altra cosa...

Per la risalita del canalone fino al sentiero abbiamo impiegato un'oretta; l'ultima fatica, invece, ci ha mangiato un'ora e mezza abbondante, nonostante il dislivello è un quinto del restante percorso di salita.

Qui il fondo è maggiormente sfasciato, la presa e il passo pretendevano da noi un'attenzione superiore, e un muretto e un camino da arrampicare hanno richiesto pazienza e sangue freddo.

Abbiamo tentato di aggirare il muretto di 3 metri circa alla sua sinistra. Questo lato è più gradinato e dal basso appare facile da risolvere, ma il terriccio scivoloso e la mancanza di un appiglio in un punto ideale ci impediva anche solo di issarci su di forza sopra un terrazzino, comunque stretto e addossato a un masso che con la sua pancia "butta in fuori".

Così ci siamo spostati a destra, dove il muretto forma un diedro ben più impegnativo tecnicamente, ma almeno con roccia pulita e solida. A questo punto, però, abbiamo ritenuto necessario metterci in sicurezza con le corde, così come con i 4 o 5 metri del camino.

Appena si arriva alla cresta, la croce di vetta si trova a meno di cinquanta metri e per raggiungerla basta seguire il filo di cresta o, come abbiamo fatto noi, con un... sentierino. Il quale, per noi che non conoscevamo anticipatamente la via, ci ha quasi fatto tirare un sospiro di sollievo e ci ha risparmiato di dover ridiscendere dalla stessa via.

Ed ecco le nostre foto, che arricchiscono ulteriomente la nostra piccola avventura:

https://picasaweb.google.com/117075526445887936418/BaldoVajoValdritta
Devis Zanotto, Legnago (VR)
ramingo75
 
Messaggi: 297
Iscritto il: 08/11/2011, 14:01
Località: Legnago (VR)

Re: Monte Baldo, vajo Valdritta

Messaggioda elisha » 14/11/2011, 21:16

Ciao,conosco questo Vajo in quanto l'ho percorso 2 anni fa nei primi giorni di ottobre. Ho fatto l'intero percorso che avete fatto voi con l'unica differenza che poi in cima non c'era ancora neve. Sinceramente,a me che piace molto il Baldo,non ha entusiasmato questa via. Troppo "sporca",mi è sembrato il classico canalino (stretto) dal quale prima te ne vai meglio è,insoimma una forzatura gratuita. Passaggi di III° sicuramente no,massimo II°. Comunque,il Baldo,ovunque vai non delude mai. Unico sentiero che non apprezzo molto è quello dalle Pozze eccetto quando poi arrivi in cresta.
ELISHA from PARMA!!!
Avatar utente
elisha
 
Messaggi: 129
Iscritto il: 08/11/2011, 14:31

Re: Monte Baldo, vajo Valdritta

Messaggioda ramingo75 » 14/11/2011, 22:12

Mi spiace deluderti, ma tu hai fatto il vajo Paradiso, che effettivamente non supera il secondo grado. ;)

E, comunque, ciò che tu chiami "sporco" per me è invece una tipologia di terreno ideale per un certo tipo di escursionismo.
Devis Zanotto, Legnago (VR)
ramingo75
 
Messaggi: 297
Iscritto il: 08/11/2011, 14:01
Località: Legnago (VR)

Re: Monte Baldo, vajo Valdritta

Messaggioda Fitman68 » 14/11/2011, 22:32

elisha ha scritto:Ciao,conosco questo Vajo in quanto l'ho percorso 2 anni fa nei primi giorni di ottobre. Ho fatto l'intero percorso che avete fatto voi con l'unica differenza che poi in cima non c'era ancora neve. Sinceramente,a me che piace molto il Baldo,non ha entusiasmato questa via. Troppo "sporca",mi è sembrato il classico canalino (stretto) dal quale prima te ne vai meglio è,insoimma una forzatura gratuita. Passaggi di III° sicuramente no,massimo II°. Comunque,il Baldo,ovunque vai non delude mai. Unico sentiero che non apprezzo molto è quello dalle Pozze eccetto quando poi arrivi in cresta.


I gusti sono gusti, ma la montagna non è fatta su misura nostra, prendiamo da lei quello che ci piace e che possiamo affrontare, altrimenti ...........
Io non arrampico benissimo, arrivo a malapena al 5°, o hai fatto un'altro vajo o sei abituata al 7° e non riesci più distinguere il facile dal moderatamente difficile!
Cerchiamo di non far apparire facile ciò che non è tale, ci sono già così tanti incidenti in montagna che non è il caso di attirare persone non abbastanza preparate in certi luoghi!
Bye
Fitman68
 
Messaggi: 629
Iscritto il: 08/11/2011, 16:27
Località: Verona

Re: Monte Baldo, vajo Valdritta

Messaggioda elisha » 14/11/2011, 23:01

1-No no,nessuna delusione e tantomeno nessun errore. Il Vajo Paradiso lo conosco bene,l'ho fatto per salire a cima Fontanella attraverso la relativa bocchetta. Più a nord rimane il canale Valdritta e omonima cima.
2-Per quanto riguarda il grado di difficoltà non mi soffermo,fate voi. Posso solo dire che io oltre il II° non passo ed anzi lascio passare gli altri molto volentieri. Essendo passata invece io lungo il canale in questione,con attenzione ma senza particolare difficoltà e comunque in sicura essendo un uscita CAI di 7 persone,sono piuttosto serena nel giudizio. Oggi vi è un pò troppo l'abitudine di sparare gradi alti con disinvoltura.

3- Il mio non è assolutamente un intervento per ,come dice Fitman,"............. far apparire facile ciò che non è tale,attirando persone non abbastanza preparate....!" ma piuttosto il contrario affermando che è una via "troppo "sporca",mi è sembrato il classico canalino (stretto) dal quale prima te ne vai meglio è".

I gusti sono gusti, ma la montagna non è fatta su misura nostra, prendiamo da lei quello che ci piace e che possiamo affrontare, altrimenti ...........


Verissimo,infatti non ho giudicato voi ma il Vajo.

E comunque,riguardo al Baldo non mi fregate!!!!!!!! ;) lo conosco troppo bene!!!!!! :lol: ,la mia famiglia ha da sempre una casa a San Zeno di Montagna quindi frequento il Baldo da una vita. In compenso ho enormi lacune riguardo le Dolomiti-Val d'Aosta-Valcamonica,Orobie,e chi più ne ha più ne metta!!!!
ELISHA from PARMA!!!
Avatar utente
elisha
 
Messaggi: 129
Iscritto il: 08/11/2011, 14:31

Re: Monte Baldo, vajo Valdritta

Messaggioda Laustorre » 14/11/2011, 23:44

Carissima Elisha...e lo dici cosi...."hai una casa da sempre sul Baldo"... :o
Averlo saputo prima scommetto che Ramingo e Fitman venivano a suonarti il campanello per fare"dolcetto o scherzetto" :lol:
Magari hai anche un bellissimo prato dove potersi fermare a mangiare un panino e bere una birra un gruppo di montanari casinari forumisti :?:
E cosa aspetti a organizzare tu qualche cosa li sul Baldo, aspettiamo tue notizie ;)
Ciao.
Laustorre
 
Messaggi: 389
Iscritto il: 08/11/2011, 15:36
Località: provincia pavese

Re: Monte Baldo, vajo Valdritta

Messaggioda elisha » 15/11/2011, 0:07

Veramente è un appartamentino al 2° piano. con vista Pizzoccolo!! :geek:

---e poi erano troppo occupati a superare il III° :lol:

Su dai si scherza!!
ELISHA from PARMA!!!
Avatar utente
elisha
 
Messaggi: 129
Iscritto il: 08/11/2011, 14:31

Re: Monte Baldo, vajo Valdritta

Messaggioda Laustorre » 15/11/2011, 7:21

Hai ragione è importantissimo ridere....e credo anche Devis e Stefano rideranno.
Ma sono bravi ragazzi e non hanno mai fatto gli "sboroni",anzi.
Scusate l'intromissione.
Un abbraccio
Laustorre
 
Messaggi: 389
Iscritto il: 08/11/2011, 15:36
Località: provincia pavese

Messaggioda ramingo75 » 15/11/2011, 10:05

Elisha, nel tratto finale che avresti fatto anche tu c'è per caso una grotta, una piccola galleria, una postazione di guerra o qualcosa del genere?
Devis Zanotto, Legnago (VR)
ramingo75
 
Messaggi: 297
Iscritto il: 08/11/2011, 14:01
Località: Legnago (VR)

Re: Monte Baldo, vajo Valdritta

Messaggioda fudos » 15/11/2011, 12:22

semplice il canalino dell'altissimo....
Avatar utente
fudos
 
Messaggi: 644
Iscritto il: 03/11/2011, 7:45

Prossimo

Torna a Arrampicata ed Alpinismo

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite